Rovato: dal Suap “Eural Gnutti” spunta la riqualificazione di via Albarelle.

via albarelle lodetto rovatoMentre l’Eural Gnutti, dietro la stazione ferroviaria di Rovato, prosegue i lavori di ampliamento come deciso dal Suap “Eural Gnutti”, la giunta comunale del sindaco Roberta Martinelli dà via libera al progetto di sistemazione di via Albarelle, la strada che da Lodetto conduce in direzione della Pedrocca di Cazzago San Martino.

In sostanza, con l’allargamento della Gnutti l’azienda aveva concordato con l’Amministrazione comunale (anzi, con le ultime due, con significative modifiche nelle opere richieste dal Comune) una serie di lavori da fare a favore della collettività.

L’ultima, in ordine di tempo, è quella approvata dal Comune proprio in via Albarelle, con la delibera di giunta datata 16 dicembre.

La Gnutti, con il progetto che si trova cliccando qui sotto:

Sistemazione via albarelle

intende mettere a punto una serie di interventi:

l’intubamento della roggia sia nella porzione maggioritaria, quella a nord, che a sud

il rifacimento della massicciata e della carreggiata

un sistema di smaltimento delle acque piovane

la predisposizione per le future linee Enel e Telecom

la creazione di una pista ciclopedonale con un parapetto sul lato campagna

una nuova illuminazione stradale

segnaletica orizzontale e verticale

 

Costo dell’opera: 520mila euro, a carico di Eural Gnutti.

RSS Feed for This Post1 Comment(s)

  1. Daria | gen 4, 2014 | Reply

    Direi un ottimo intervento a favore della collettività, ma mi piacerebbe ricordare che ci sono anche altri interventi molto meno costosi ma che interessano non solo la popolazione di Rovato ma anche studenti e pendolari provenienti da altri Comuni; per esempio:

    Via Santa Caterina è al degrado da troppo tempo e sembra ormai dimenticata dall’Amministrazione Comunale. Si presenta una situazione fatiscente e vergognosa! Sono anni che si vede gente ad ogni ora del giorno sotto due “pseudo” piante, a “urinare” quasi fosse un bagno pubblico all’aperto. Forse l’Amministrazione dimentica che qui vivono famiglie e attività che pagano le tasse regolarmente. Su via Santa Caterina si affacciano il cortile della scuola materna, i campi da rugby e i parcheggi pubblici; per gli studenti delle scuole superiori ed i pendolari è un passaggio importante e queste stesse persone si vedono costrette a camminare nell’urina e nello sporco. Un paio di mesi fa è stata incendiata un’auto e ad oggi nessuno si è preso la briga di pulire la zona. Mi auguro che questa critica venga presa in considerazione da chi di dovere

    Ti piace? Thumb up 7 Thumb down 0



RSS Feed 
for This PostLascia un commento