A2A-LGH: COGEME (E ROVATO) PER ORA DICONO NO. IL NEO-PRESIDENTE MONDINI GIA’ IN MINORANZA.

cda-cogeme-rovatoCogeme e i Comuni di Rovato e Cazzago, per ora, dicono no ad A2a.

Il cda della società di Rovato ha di fatto bloccato la fusione tra Lgh e A2A, che invece è stata ‘benedetta’ dalle altre multiutilities del gruppo Lgh, Cremona in testa.

Lo stop di Cogeme, a Rovato, è decisivo per il gruppo: secondo i patti parasociali, per dire ok all’accordo serve il via livera del 70% degli azionisti. Dato che Cogeme detiene circa il 31 per cento delle azioni di Lgh, a favore ci sono “solo” il 69% degli azionisti.

Dentro Cogeme si parla di un cda (in foto: i consiglieri) a dir poco burrascoso, dove alla fine lo stesso presidente Mondini, eletto da poche settimane, è andato in minoranza, messo all’angolo – con tre voti contrari e due favorevoli- dai consiglieri di Rovato, Cazzago e dall’esponente della Lega nord nazionale, quel Giulio Centemero il cui nome aveva bloccato per mesi l’elezione dei nuovi vertici di Cogeme, e ora consigliere delegato della stessa multiutilities.

A favore dell’intesa Mondini (di centrodestra) e Codenotti (Pd), contro invece lo stesso Centemero, Maurizio Giannotti (sostenuto da Cazzago e ben visto anche da Rovato) e Simona Troncana (vicina a Pontoglio).

Con un presidente di fatto sfiduciato (Mondini) e un cda a pezzi, per ora, quindi, il board della multiutilities franciacortina ha respinto al mittente l’offerta vincolante con cui A2A voleva acquisire il 51 per cento di Linea Group: tra azioni e soldi cash, per il Comune di Rovato si parla – ufficiosamente – di una decina di milioni di euro di possibili introiti.

Tutto, finito, quindi?

Ovviamente no.

Il presidente di A2A, Giovanni Valotti, dopo il no di Cogeme ha ribadito che la scadenza definitiva è quella del 21 dicembre, anche se “l’offerta complessiva non cambia”: circa 127 milioni di euro, metà in azioni e metà in cash.

Per approfondire, suggeriamo l’articolo, su “Il Corriere – Brescia”, di Pietro Gorlani.

Lo trovate qui.

Advertisements

25 pensieri su “A2A-LGH: COGEME (E ROVATO) PER ORA DICONO NO. IL NEO-PRESIDENTE MONDINI GIA’ IN MINORANZA.

  1. La vedo dura per il sindaco di Rovato…molto dura. Mi sa che fa la fine del sindaco precedente.

    Mi piace

  2. Ciao, ma sei lo stesso Edoardo che scriveva qui in campagna elettorale?

    Mi piace

  3. No, prendevo solo atto di quella che era la tua posizione in campagna elettorale rispetto ai candidati. Se c’è questo sindaco in carica è anche grazie a chi ha ragionato come te.

    Mi piace

    • A Rovato hanno votato, e non hanno votato il Comunista.
      Rassegnati. Non l’hanno proprio voluto, e contro il Rosso avrebbe vinto anche la Banda Bassotti (beh, in effetti). Questo è il dunque.

      La mia è un’analisi politica, non una critica a questo sindaco. Se poi volessimo criticare il suo operato, ussignur, ce ne sarebbe da dire, e anche da vergognarsi.

      Ma questa è la vita.
      Pensateci bene la prossima volta (e sarà a breve) che vi siederete al tavolo delle trattative: lasciate a casa la superbia e l’arroganza e portatevi un sacco di umiltà, vi farà bene, e farà bene anche a Rovato.

      Mi piace

  4. Ammazza, e sarebbero gli altri i superbi e gli arroganti…….

    Mi piace

  5. Certo che definire “comunista” l’altro candidato del ballottaggio….. Grande analisi politica la tua. Non c’è che dire…..

    Mi piace

    • Non hai capito: non è la MIA analisi politica, è quella dei Rovatesi!!!

      E se è vero come è vero che decidono i rovatesi… votano quello che hanno votato. Punto!

      Ti sembra forse normale un paese che vota ancora Manenti dopo tutto quello che ha fatto?!? E Toscani?!?

      Dom, de brai, fi laurà el servel

      P.s.: io, l’ho già detto, non voto a Rovato. Ci lavoro!

      Mi piace

      • E la soluzione quale sarebbe stata? Quella da te paventata in campagna elettorale? Quella arrivata desolatamente ultima in solitaria? Quella che aveva da insegnare tutto a tutti e che si è lavata le mani come Ponzio Pilato al ballottaggio? A ‘ndom bè fess

        Mi piace

  6. @ @ Edoardo

    Si chiama “coerenza” ed “onestà intellettuale”: dire quello che si pensa e fare quello che si dice.
    L’onestà tornerà di moda.

    Arrivare ultimi per non smettere di credere che un mondo migliore sia possibile non vuol dire perdere, ma seminare speranza affinchè ciò per cui si lotta, sicuramente un giorno si avvererà.

    Viceversa, arrivare primi vendendo pure l’anima (per non dire di peggio) non significa aver vinto, ma aver fatto perdere gli altri.
    Che è cosa ben diversa.

    A Rovato non ha vinto un’idea: ha perso il buon senso, l’etica, il senso civico, il bene comune. E non per colpa di chi non si rassegna a smettere di sognare, ma per la irresponsabilità dei secondi che sbavavano di arrivare.

    Comunque ricordati che il secondo … è il primo degli ultimi.

    Mi piace

    • ah ah ah ah ah ah ah. E ancora ah ah ah ah ah ah.
      Chi è arrivato secondo ha dimostrato la vera coerenza in questa competizione elettorale, altro che balle. Non mi risulta che da parte loro siano stati stretti accordi pur di vincere, anzi. Hanno affrontato il ballottaggio con un loro programma ben preciso e non hanno promesso sedie a nessuno pur di vincere come ha fatto il signor Belotti con Manenti. E nessuno di questa compagine aveva interessi personali da difendere, a differenza di tanti predicatori che a sei mesi di distanza credono ancora di avere la verità in tasca. Seconda volta su due che i questo modo di predicare arriva ultimo alle elezioni e consegna il paese alla peggior lega che ci sia sul territorio bresciano. Complimenti.

      Mi piace

    • L’ultimo, invece, è ultimo e bocciato. Nel calcio vorrebbe dire retrocessione.

      Mi piace

  7. Mi sembra anacronistico usare termini quale “comunista” o simili. A Rovato si sono contrapposti due candidati, l’uno di centro-destra e l’altro di centro-sinistra. La cosa, a mio avviso importante, è che i cittadini abbiano votato sulla base dei programmi e solo su quelli.

    Mi piace

  8. @ @Edoardo

    che ti bruci ancora così tanto, mi dispiace. Ma la Democrazia ha deciso che voi non dovevate governare. Il Popolo, capito?!?
    Se poi il popolo ha scelto Barabba, mica sarà colpa mia, no?!?.

    Avete usato gli stessi tatticismi politici degli altri, con ben 3 liste (di cui “Rovato e Frazioni Insieme” raccattata appunto per fare numero, che invece ve li ha fatti perdere) che non potevano parlarsi tra di loro se non per mandarsi a quel Paese..oppure per tentare di vincere le elezioni.

    Esattamente come ha fatto Belotti!

    @ Giuseppe Fava

    Apri gli occhi: i programmi non li ha letti nessuno, cerca di capirlo…sennò Belotti col cavolo che diventava sindaco.

    Mi piace

    • Ma tu come ti permetti di aprire bocca senza conoscere nulla? Come ti permetti di giudicare le liste che hanno sostenuto una delle migliori candidature che siano mai state avanzate a Rovato rispetto sia alla serietà delle persone che delle idee? Come ti permetti di fare il supponente su esperienze civiche come Rovato e Frazioni Insieme che in pochi mesi di vita ha raggiunto un risultato quasi pari a quello della lista ufficiale di SxR che hai palesemente sostenuto? Io rispetto el idee di tutti ma vedere gente che dà degli arroganti agli altri e poi si atteggia in questo modo è insopportabile. Nel frattempo goditi (seppur da non residente) la Lega che hai contribuito a far eleggere.

      Mi piace

    • Non credo proprio che i programmi non li abbia letti nessuno.

      Sono del parere che il voto debba essere espresso con razionalità, che ha basi profonde, e non con emotività, che è soggetta ad alti e bassi.

      Mi piace

  9. Bravissimo Edoardo, aggiungerei anche che la serietà delle persone e del programma l’hanno certificato quella metà degli elettori rovatesi che hanno creduto che si potesse dare una svolta amministrativa alla comunità senza i compromessi messi in atto dalla Lega e senza per questo fare insinuazioni sugli avversari di “bassa lega” scusa il gioco di parole, fatta anche da alcuni, non tutti, di coloro nei quali hai affidato la tua totale fiducia anche perchè magari non hai chiesto ragione di troppe cose che adesso stanno emergendo. Comunque rimani del tuo parere che non cambia di una virgola la realtà. Chi ha ragionato come te, e a differenza tua con diritto di voto, ha consegnato il paese in mano alla peggiore lega della Provincia. Ma magari a qualcuno cercava proprio quello. Vantatori compresi.

    Mi piace

    • Te lo spiego bene:

      Se contro Bergomi si presentava un topo morto, vinceva il topo morto!
      Non mi fa per niente piacere, ma questi sono i fatti e c’è poco da fare, ficcatevelo nella testa.

      AVETE PERSO
      GAME OVER
      FINE DEL CINE

      Avete amministrato 10 anni (anni di vacche grasse, ve lo ricordo) e il risultato è che vi hanno cacciato a casa per ben 2 volte in 3 anni!

      La differenza tra voi e la peggiore lega è che i leghisti si muovono con gli scarponi e gestiscono la cosa pubblica come fosse la loro perchè sono i “Padroni”, voi invece indossate le pantofole e vi atteggiate a “curatori” della cosa pubblica in virtù di un mandato divino ma facendo le stesse cose, ma con + classe ed intelligenza, dall’alto delle vostre lauree e dottorati vari (master compresi).

      Passo e chiudo!

      Mi piace

      • Giudizi ingenerosi di chi non conosce le persone e ragiona per sentito dire. Dare degli arroganti ai candidati che si sono presentati con Bergomi e a Bergomi stesso è la prova provata che non hai mai parlato con nessuno di loro. Io invece conosco le persone e l’atteggiamento che cerchi di affibbiare loro è quanto di più distante esista dalla realtà. Io la campagna elettorale l’ho vissuta, ho assistito alle presentazioni di tutti i candidati e c’ero ai confronti pubblici. Bergomi e i suoi non hanno mai reagito insultando l’avversario nemmeno quando Belotti gli disse che era “amico degli spaccavetrine black-block”. Hanno sempre parlato del loro programma e delle loro proposte per Rovato. Al ballottaggio ho letto dichiarazioni in cui chiedevano agli elettori di decidere sulle idee e sulle proposte, non sulle appartenenze a prescindere. Moltissimi lo hanno fatto, non a sufficienza. Tutto questo astio che traspare dalle tue parole ha forse altre motivazioni.

        Mi piace

  10. @ Edoardo

    forse ho capito chi sei … non è che lavori anche tu in Cogeme?!?

    Mi piace

    • No, non lavoro a Rovato ma sono residente e votante rovatese. Parlo con cognizione di causa visto che conosco tutti i candidati sindaco, e molti di coloro che hanno scelto di candidarsi nelle loro liste.

      Mi piace

  11. @Edoardo

    Lasciatelo dire, sei patetico. Smettila di parlare della politica come se fosse Inter Milan

    Mi piace

  12. AB alias @Edoardo stai sereno, hai perso di nuovo contro Toscani. Brucia, sì. Ma è la verità! Ma per Te è sempre colpa di altri. Dai, avete imposto una brava persona alla “Bersani”, infatti il Bersani è riuscito a non vincere quando se candidavate Civati vincevate. Idem Bergomi, se candidavate un giovane del Trenino si vinceva, ma Voi no. E adesso a distanza di sei mesi ancora a dire è colpa di quello, di quell’altro, dell’altro ancora… Dai da bravo!
    Oh occhio che se diventate di A2A ti bloccano e non puoi più scrivere qui durante l’orario di lavoro! Datti da fare ora! Ciao AB, io lavoro per una RovatoW !!!!!! Baci

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...