Christo a Sulzano: Rovato pensa a maxiparcheggio. Legambiente: “meglio il treno”.

Christo, The Floating Piers. Disegno 2014 in due parti 38 x 244 cm and 106,6 x 244 cm. Matita, carboncino, pastello, pastello a cera, vernice a smalto, mappa disegnata a mano, fotografie tagliate di Wolfgang Volz, campione di stoffa e nastro. Foto: André Grossmann © 2014 Christo

Con una nota diffusa sulla propria pagina Facebook, il Comune di Rovato ha annunciato la volontà di ospitare fino a 2500 autovetture al giorno, durante il periodo tra giugno e luglio 2016, intercettando così il traffico veicolare verso Sulzano d’Iseo per “The Floating Piers”, l’installazione artista di Vladimirov Javacheff Christo (in arte, semplicemente Christo ) che consentirà di attraversare il Sebino fino a Monte Isola.

Il nostro Comune – si legge sul popolare social network – metterà a disposizione 2500 posti auto nell’area del Foro Boario/mercato tra il 18 giugno e il 3 luglio 2016, per la passerella galleggiante di CHRISTO tra Sulzano e Montisola, poi partiranno dei bus navetta per Sulzano.

La vera scommessa di Rovato è sfruttare l’indotto, far si che i turisti al rientro si fermino a mangiare il nostro manzo all’olio.

Un occasione di visibilità per la nostra città“.

Alle parole dell’Amministrazione della capitale della Franciacorta hanno risposto i circoli di Legambiente, contrari all’uso dell’automobile e che chiedono al sindaco Belotti di ripensarci, “sfruttando le linee ferroviarie Brescia – Rovato della Fs e quella Rovato – Iseo – Edolo delle FNM, che ferma proprio a Sulzano”, con la nota che segue…

SBAGLIATO PENSARE AD UN MAXI -PARCHEGGIO IN CENTRO A ROVATO PER L’EVENTO DI CHRISTO

LEGAMBIENTE: MEGLIO IL TRENO

Gli organizzatori dell’evento dovrebbero dire forte e chiaro che si invitano vivamente i potenziali visitatori (che speriamo siano molti) a lasciare a casa l’automobile e a venire in treno a Sulzano oltre che in traghetto o con navette autobus. Solo così sarà loro assicurata per loro una bella giornata dall’inizio alla fine. Come avvenuto per Expo, dove il pressing mediatico per la sostenibilità dell’evento e il massimo utilizzo della rete su ferro hanno fatto si che 57% dei visitatori facesse la scelta giusta. Infatti i 22 mila posti auto di Rho Fiera Expo sono rimasti praticamente vuoti.

L’idea del Sindaco di Rovato di utilizzare l’area mercatale del Foro Boario, come parcheggio temporaneo per l’evento di Chirsto, è sbagliata e controproducente. In pieno centro, a ridosso del borgo antico mettere a disposizione un maxi parcheggio ed autorizzare quindi l’ingresso di 2.500 automobili al giorno (che in entrata ed uscita diventerebbero 5 mila transiti) provocherebbe intasamenti e pesanti disagi alla popolazione residente.

I transiti automobilistici dal casello dell’A4 al centro congestionerebbero la viabilità con negativi effetti sull’inquinamento dell’aria, provocati dalla concentrazione delle emissioni. Sorprende che Rovato sia stata individuata dagli organizzatori dell’evento come maxi-parcheggio d’interscambio (automobile-autobus), piuttosto che essere utilizzata come stazione di interscambio della rete FS proveniente da Bergamo e Milano con quella delle FNM per Sulzano.

La stazione ferroviaria di   Rovato potrebbe avere la stessa funzione e lo stesso successo d’interscambio ferroviario che ha avuto Treviglio durante l’Expo. Non solo. Sarebbe un autogol clamoroso non utilizzare la linea Rovato Iseo Sulzano, da alcuni anni riaperta al traffico, con l’infrastruttura ferroviaria potenziata, come polo ovest di collegamento ferroviario con Sulzano. Quello est è Brescia dove si può contare su un’altra linea delle FNM che collega Sulzano.

Ai visitatori che invece non seguiranno l’invito degli organizzatori di scegliere il treno fin da casa per raggiungere l’opera dell’artista Christo in auto sarebbe di Feste di partito estive e di Manifestazioni circensi. Uno spazio con mille posti a disposizione non sarebbe affatto trascurabile e non avrebbe alcun impatto sulla viabilità e sui residenti.

Dario Balotta e Giovanni Manfredi circoli di Legambiente del Basso Sebino e della Franciacorta

Advertisements

7 pensieri su “Christo a Sulzano: Rovato pensa a maxiparcheggio. Legambiente: “meglio il treno”.

  1. Giustamente io da Brescia vado a Rovato per poi andare ad Iseo.
    Troppo semplice andare prendere il Brescia – Iseo – Edolo.
    La linea Rovato – Iseo ha senso solo per chi arriva da Milano.
    Capisco LegaAmbiente ma risparmiamo anche i giri dell’oca.

    Mi piace

    • Le linee sono
      Milano Rovato
      Rovato cazzago
      Cazzago Iseo etc
      Per chi viene da Milano

      Per chi viene da Brescia varie possibilità
      Brescia cazzago Iseo con tre nord (la più semplice veloce e bella )
      In auto
      Brescia provaglio ?
      Brescia cortefranca ?
      Brescia Rodengo o passivano ?
      Oppure in bici, attraverso la franciacorta ?

      Così si ammira anche qualche cosa di più importante della passerella, ad esempio s. Pietro in lamosa.

      Chissà perché dei comuni citati nessuno ha pensato al parcheggio per 2500 + 2500 auto giornaliere ?

      Mi piace

  2. Le stazioni ferroviarie di Rovato sono tre: la principale, sulla quale insistono le linee Milano/Verona e Brescia/Bergamo e le altre due, riaperte negli ultimi anni, Rovato Borgo e Rovato Città, che consentono di raggiungere il lago d’Iseo.

    La stazione di Rovato Borgo è situata “di fronte” alla stazione principale: per coloro che provengono da Milano e da Bergamo in treno esisterebbe quindi la possibilità di raggiungere il lago d’Iseo scendendo a Rovato, attraversare la strada e prendere il treno alla stazione di Rovato Borgo.

    Mi piace

  3. Un’informazione, per chi non ne fosse a conoscenza: la stazione di Rovato Città è ubicata nell’omonimo storico quartiere rovatese.

    Mi piace

  4. eh ma il treno che fa rovato – iseo è sempre vuoto non so come potrà continuare a funzionare così

    Mi piace

  5. sarebbe meglio cancellarlo definitivamente quel treno , forse per altre tratte ferroviarie andrebbe meglio …..

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...