Tante novità per l’istituto comprensivo “Don Milani”, “la” scuola di Rovato.

indexRovato Punto Org inizia una collaborazione con l’Istituto comprensivo scolastico “Don Milani”, a cui fanno riferimento tutte le scuole pubbliche dell’obbligo nella capitale della Franciacorta.

Appuntamenti, resoconti e tanto altro ancora dal “Don Milani” qui, su Rovato.org:

RAGGIUNGI LA META!

I giochi di squadra sono un ambito privilegiato per la maturazione della personalità. Giocando in gruppo infatti, si promuove lo sviluppo di abilità e di competenze motorie, si stimola il pensiero creativo; per giocare è continuamente necessario analizzare e risolvere problemi, valutare, calcolare, prevedere, fingere, collaborare.


I giochi di gruppo e di squadra rappresentano uno degli elementi chiave nella proposta di attività motorie della scuola e, pur avendo a disposizione solo due ore settimanali di educazione fisica, nell’arco dei tre anni della scuola media gli allievi ne sperimentano diversi.

Insieme ai più “tradizionali” pallavolo, pallamano e basket vengono proposti il badminton, la palla tamburello, il dodgeball (un’evoluzione del gioco della palla prigioniera in versione modificata e resa agonistica e spettacolare) e il rugby, uno sport di squadra che privilegia la socialità e il valore del gruppo.

Da poco si è concluso il progetto “Raggiungi la meta” che il nostro Istituto, già da diversi anni, propone agli alunni in collaborazione con il Rugby Rovato. Il progetto vuole favorire l’approccio al gioco a tutti gli allievi della nostra scuola, per sviluppare le personalità dei ragazzi nello spirito di questo gioco di squadra, duro ma leale. Il rugby privilegia la socialità e il valore del gruppo: nel rugby c’è bisogno del giocatore forte e di quello veloce, ma anche della persona astuta che riesce a capire il gioco della squadra avversaria.
Tra novembre e dicembre 2015 tutte le classi 1e e 2e hanno usufruito di tre lezioni con istruttori della Società rovatese; il gioco è stato presentato ai ragazzi in forma ludica, divertente e “leggera”, attraverso attività propedeutiche in cui il “contatto fisico” è limitato e commisurato all’ambiente della palestra e alla capacità degli alunni.

Maschi e femmine hanno partecipato insieme a tale attività, poiché a questa età lo sviluppo fisico e fisiologico non ha ancora evidenziato differenze apprezzabili, con il duplice vantaggio di permettere un’esperienza non vincolata a capacità motorie già acquisite da uno solo dei due sessi e di sviluppare, quindi, una buona integrazione tra i maschi e le femmine.Tutte le classi hanno partecipato con entusiasmo, confermando l’importanza che i giochi di squadra hanno per la conoscenza e la condivisione di regole comuni.

***********************

INCONTRO CON IL TERRITORIO

Venerdì 8 gennaio ’16 alle ore 18.00 presso l’Aula Magna della scuola primaria di Rovato capoluogo il Dirigente Scolastico dott.ssa Caterina Archetti e i docenti dell’Istituto Comprensivo “Don Milani” si è confrontato con le realtà presenti sul territorio relativamente al costruendo Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF) della scuola e ha presentato il Piano di Miglioramento.

Alla presenza dell’assessore all’Istruzione del Comune di Rovato dott. Simone Agnelli, del Presidente del Consiglio d’Istituto dott. Luigi Rampinelli, degli tanti operatori delle associazioni culturali, sportive e sociali che collaborano con l’Istituto, dei rappresentanti dei genitori delle classi che compongono la scuola è stato presentato in forma di bozza il PTOF nel quale sono evidenziati i campi di potenziamento dell’offerta formativa, così elencati:
• Potenziamento e recupero di supporto al raggiungimento del successo formativo
• Potenziamento delle lingue comunitarie attraverso la presenza del madrelingua inglese e la certificazione linguistica
• Potenziamento matematico-scientifico
• Potenziamento delle competenze relative al linguaggio musicale
Potenziamento motorio.

Per concludere, quanto sta avvenendo in ambito scolastico è il segno di un profondo cambiamento, che è già presente nella società e che rappresenta una formidabile occasione per costruire, con l’apporto collettivo, un’offerta sempre più rispondente alle esigenze formative di coloro che, oggi studenti, saranno i cittadini del futuro.

***********************

LA SETTIMANA DELLA SOLIDARIETA’

Sabato 19 dicembre 2015 si è tenuto l’epilogo della settimana della solidarietà che ha visto protagonisti gli alunni, i genitori e i docenti della scuola Primaria di Rovato Centro impegnati nella colletta alimentare i cui proventi sono stati devoluti agli enti presenti sul territorio, che si occupano di destinare il cibo derivante dalle offerte alle famiglie rovatesi in difficoltà.

L’iniziativa è stata voluta dai docenti della scuola Primaria di Rovato Centro per creare un momento di solidarietà concreta e dare agli alunni la possibilità di sperimentarla in qualità di donatori.

All’inizio del percorso, nel mese di novembre, è intervenuto il Sig. Claudio Luisi del Banco Alimentare della Lombardia a spiegare e far vedere ai bambini come un piccolo dono, fatto da tante persone, si trasformi in un momento importante per coloro che vivono momentaneamente difficoltà economiche.

I docenti si sono attivati individuando un luogo dell’edificio scolastico destinandolo ad angolo del dono e gli alunni delle classi quinte hanno svolto l’attività di tutoraggio intervenendo nella classi inferiori per spiegare l’importanza di un gesto semplice che, però, ha un valore alto e nobile.

Tutti gli alunni della scuola e le loro famiglie si sono attivati e hanno dato una risposta commovente all’iniziativa offrendo ai più bisognevoli, centinaia di kg cibo.
Il sabato precedente il Natale è stato l’atto conclusivo della settimana della solidarietà con l’invito degli alunni alle loro famiglie affinché partecipassero all’iniziativa e, contemporaneamente vivere insieme un momento educativo della scuola. In quell’occasione, i bambini delle classi terze hanno accolto i genitori con canti natalizi nell’atrio, così come i bambini delle altre annualità nei corridoi dell’edificio scolastico.

Il frutto della solidarietà è stato donato alla Caritas e alla Fondazione Angelini, Enti già operanti in questo campo sul territorio rovatese.  A ciò si aggiunga che gli alunni di ogni annualità hanno preparato una serie di lavori prodotti nei mesi dell’anno scolastico precedenti l’iniziativa e li hanno esposti in mostra.

Per concludere, è obbligo rimarcare che, stretti in un abbraccio collettivo, quando si collabora per il raggiungimento di un obiettivo nobile come quello presente, gli Uomini ottengono pregevoli risultati, riscattandosi dal torpore dell’indifferenza quotidiana generata dall’individualismo, e ne ricavano anche momenti altamente educativi a vantaggio dei più piccoli e dei più bisognevoli della nostra società.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...