Non solo Rovato: nasce il portale internet del Lago d’Iseo. E la Franciacorta? Dorme..

iseoNon solo Rovato: in attesa, tra fine giugno e inizio luglio, della performance artistica “The floating piers” con l’artista Christo a Sulzano d’Iseo (e in cui anche Rovato vuol giocare la sua parte, tra parcheggi e la fermata della stazione Brescia – Rovato – Iseo – Edolo), è online il nuovo portale turistico del lago d’Iseo www.iseolake.info, realizzato dalla Comunità Montana del Sebino Bresciano e dal “G16” nell’ambito del progetto del Distretto dell’Attrattività “Iseo L@ke, attrattività a gonfie vele”.

Una bella iniziativa, che però fa un po’ venire l’invidia a Rovato e alla Franciacorta, area dalle grandi potenzialità turistiche ma a oggi ancora priva di un proprio portale unico e pubblico capace di convogliare tutte le informazioni necessarie per scoprire la terra delle bollicine Docg e del manzo all’olio.

Di seguito, il comunicato stampa su Iseolake.info:

“Da questa mattina” – spiega Riccardo Venchiarutti, Sindaco del Comune di Iseo e presidente dell’AGT Lago d’Iseo e Franciacorta – “il sito turistico ufficiale del Sebino si presenta con una veste grafica completamente rinnovata e un’organizzazione dei contenuti più funzionale e intuitiva.

L’obiettivo è offrire agli utenti uno strumento di facile utilizzo, ricco di proposte e informazioni che sono state tradotte in lingua inglese in considerazione del crescente numero di turisti stranieri che scelgono il nostro lago come meta per le proprie vacanze”.

NUOVA GRAFICA E RESPONSIVE DESIGN  – Il nuovo portale è stato sviluppato da Lino Olmo Studio con il CMS open source Joomla! ed è stato implementato grazie al lavoro degli uffici I.A.T. di Iseo, Lovere e Sarnico con il coordinamento dell’Agenzia Territoriale per il Turismo Lago d’Iseo e Franciacorta.  La grafica, studiata e sviluppata ad hoc, è totalmente compatibile con dispositivi mobili quali smartphone e tablet.

CONTENUTI BILINGUE E GEOLOCALIZZATI – La forza di iseolake.info è la grande quantità di contenuti messi a disposizione degli utenti in italiano e inglese: dalle schede tecniche dei sentieri e dei percorsi per le biciclette alle schede degli operatori turistici, noleggi, sport acquatici e molto altro. Per ogni categoria è presente una mappa con contenuti geolocalizzati, un modulo di ricerca interno e un sistema di link basato sulle parole chiave più ricercate. Ogni Comune del lago dispone di una vetrina dedicata con fotografie, video, testi dettagliati e una mappa personalizzata e interattiva.
I contenuti saranno prossimamente sincronizzati con l’ambiente digitale “E015” di Regione Lombardia con l’obiettivo di renderli disponibili a chiunque sia interessato ad utilizzarli.

AMPIO SPAZIO AGLI EVENTI E AL PROGETTO “THE FLOATING PIERS” – Un’attenzione particolare è stata riservata al calendario degli eventi, che sarà aggiornato in tempo reale dagli operatori dei tre I.A.T. del lago. Vista la rilevanza internazionale dell’evento, in home page è stata dedicata un’apposita sezione a “The Floating Piers”, il nuovo progetto di Christo in Italia che reinterpreterà il lago d’Iseo per 16 giorni dal 18 giugno al 3 luglio 2016. Gli utenti potranno iscriversi al servizio gratuito di newsletter disponibile sul sito per rimanere sempre aggiornati sulle iniziative e le manifestazioni organizzate sul Sebino nel corso dell’anno.

Come ha ricordato Paola Pezzotti, Presidente della Comunità Montana del Sebino Bresciano “il restyling del sito iseolake.info rappresenta solo una delle numerose azioni inserite nel progetto finanziato da Regione Lombardia. Nello scorso mese di novembre, ad esempio, sono stati attivati corsi di formazione di web marketing per la promozione turistica e di inglese per il turismo, che hanno riscosso notevole successo in termini di partecipazione fra gli operatori del settore turistico-commerciale del Sebino. Nel corso del mese di febbraio saranno inoltre avviati corsi di formazione per l’accoglienza e la comunicazione orientata al cliente e si provvederà alla stampa della cartina turistica del lago in sei lingue.”

STRUTTURE RICETTIVE A PORTATA DI CLICK – Il portale raccoglie e mette a disposizione le informazioni di tutte le tipologie di strutture ricettive del lago: dagli hotel agli ostelli fino ai rifugi di montagna. Ogni pagina è completa di contatti, servizi, mappa e galleria fotografica oltre che di un sistema propositivo di ricerca interno.

SOCIAL E BLOG EMOZIONALE
Il portale è stato progettato con un occhio di riguardo ai social network. 9 i canali sui quali verranno condivisi e rilanciati i contenuti (Facebook, Twitter, Instagram, Google+, Youtube, Tumblr, Pinterest, vk, ok.ru), cui si aggiunge il blog emozionale #visitlakeiseo, una vera e propria piazza digitale dove l’utente può, per esempio, visualizzare e commentare le fotografie postate su Instagram, inviare la propria esperienza o partecipare ai concorsi che verranno proposti periodicamente.

Il restyling del sito e l’apertura ex novo dei profili social del lago – conclude Giovanni Guizzetti, Coordinatore del “G16 – sono stati possibili grazie alla politica di promozione e valorizzazione turistica integrata del nostro territorio perseguita in questi anni con successo dai sedici Comuni del Sebino. Una politica che, per il secondo anno consecutivo, ci porterà ad essere presenti con un unico stand alla Borsa Italiana del Turismo e che in tempi recenti ha condotto alla sottoscrizione di un accordo di programma con l’Assessorato regionale al Turismo. A tal proposito, ricordo che nel periodo estivo sarà attivato un servizio sperimentale di e-bike sharing su tutto il lago; nel corso dell’anno, inoltre, si provvederà al posizionamento di totem informativi e schermi touch screen nei vari paesi del Sebino e alla realizzazione di percorsi di fruizione turistica del notevole patrimonio artistico del nostro territorio.

4 pensieri su “Non solo Rovato: nasce il portale internet del Lago d’Iseo. E la Franciacorta? Dorme..

  1. Dall’articolo risulta che nell’operazione è coinvolta l’Agenzia Territoriale per il Turismo Lago d’Iseo e Franciacorta.

    Mi piace

  2. ma il treno rovato – iseo come fa a funzionare che è sempre a vuoto ?

    Mi piace

  3. forse sarebbe meglio che venga tolto quel treno li , visto che va sempre vuoto e poi è un costo per la regione

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...