Rovato: la leghista Tanja Tirelli nuovo assessore a bilancio, farmacia e macello.

tirelli rovatoNuovo assessore a Rovato: è Tanja Tirelli, 31enne, ex segretario della Lega Nord della capitale della Franciacorta tra il 2012 e il 2015.

Di seguito, la nota del sindaco Tiziano Belotti:

In data odierna il Sindaco Belotti ha provveduto ad assegnare le deleghe al Bilancio, Farmacia e Macello comunale alla Dott.ssa Tanja Tirelli. Residente in Rovato, classe 1985, Tanja Tirelli è perito aziendale e laureata in lingue e letterature straniere. Ha già maturato un’ampia esperienza lavorativa nel settore amministrativo e commerciale.

Socio Militante della sezione della Lega Nord di Rovato dal 2009, nell’anno 2012 viene eletta segretario di Sezione, ruolo molto impegnativo che manterrà per due anni e che la vedrà promotrice ed organizzatrice di numerosi eventi di partito. Nel 2015 ha sostenuto attivamente la candidatura a Rovato del Sindaco Belotti, ed ora si mette a disposizione per questa nuova ed impegnativa esperienza amministrativa. La scelta condivisa della giovane Tanja Tirelli assicura nuove energie e nuove competenze alla Giunta Belotti. Nel contempo le deleghe al Commercio e fiere restano in capo al Sindaco.

Omicidio d’Erbusco: arrestati due giovani della Franciacorta.

cc erbusco omicidioOmicidio a Zocco d’Erbusco, il 12 aprile, del 48enne tunisino residente a Rovato Riadh Belkahala: le persone arrestate dai Carabinieri sono due giovani franciacortini.

I loro nomi: Giulia Taesi, 21 anni, e il compagno di 28 anni Manuel Rossi.

I due gestiscono un bar lungo via Provinciale, ad Adro.

Sarebbe stato il 28enne Manuel Rossi ad ammazzare il 48enne a Zocco d’Erbusco con 60 coltellate.

 I due avrebbero ucciso per non saldare il debito di circa mille euro con la vittima dal quale avevano comprato marijuana.

“Ho fatto tutto io”, ha detto Manuel Rossi, assumendosi le responsabilità.

Il 28enne è in carcere, disposti invece gli arresti domiciliari per la 21enne.

Omicidio di Erbusco: fermati 2 giovani italiani sospettati della morte del 48enne tunisino

coltello rovatoL’efferato omicidio avvenuto una settimana fa nel territorio di Zocco di Erbusco, con cui Riadh Belkahala – cittadino tunisino da 25 anni in Italia e residente a Rovato – è stato privato della vita con circa 60 coltellate e trovato in una strada di campagna accanto alla auto, pare essere giunto ad una svolta decisiva.

La Procura di Brescia avrebbe fermato nel corso dell’ultima notte i due presunti responsabili dell’omicidio del 48enne tunisino residente a Rovato. Si tratta di due giovani italiani: un ragazzo di 28 anni ed una ragazza di 21.

Ai due pare si sia giunti analizzando il cellulare della vittima, in cui sono state rinvenute decine di telefonate nelle ore immediatamente antecedenti al delitto.

Stando a quanto riportato dal dorso bresciano del Corriere della Sera il delitto sarebbe avvenuto per un debito dei due italiani di alcune migliaia di Euro nei confronti del residente rovatese per precedenti cessioni di marijuana. Sempre secondo quanto riportato dal medesimo quotidiano il 28enne avrebbe già confessato, assumendosi la piena responsabilità del delitto.

Porte Franche 2: Pd e Rovato Civica presentano una mozione all’Amministrazione

gPorte Franche 2: il Partito Democratico e Rovato Civica chiedono numi all’Amministrazione comunale in merito al progetto della Moretti Spa, su cui, domenica 29 maggio, i cittadini della vicina Erbusco saranno chiamati a una consultazione popolare.

Di seguito, la nota del Pd di Rovato:

Il nostro gruppo consigliare insieme a quello di Rovato Civica ha protocollato lunedì 18 aprile una mozione consigliare da votare in consiglio comunale con la quale viene chiesto al Sindaco e alla giunta rovatesi di esprimersi ufficialmente e contrariamente al progetto cosiddetto Porte Franche 2.

All’ingresso del nostro paese, infatti, sarebbe previsto l’ampliamento dell’attuale Centro Commerciale su cui i cittadini di Erbusco saranno chiamati ad esprimersi attraverso una consultazione popolare il 29 Maggio.

Continua a leggere

Rovato: al voto per il referendum solo il 27,85%, meno di 3500 elettori su oltre 12mila.

63fbe4a7ac94e46344bdb2a15ddacd8bReferendum sulle trivellazioni di idrocarburi in mare: la Lombardia peggio dell’Italia, Brescia peggio della Lombardia, Rovato peggio di Brescia.

Il mancato raggiungimento del quorum (50% più 1 degli aventi diritto al voto) per il quesito referendario in materia di trivellazioni in mare (qui il testo completo) ha visto una partecipazione elettorale particolarmente bassa nella capitale della Franciacorta.

Continua a leggere