Dopo la tappa di Rovato, parte il crowdfunding di “Filosofi lungo l’Oglio”

rDopo la tappa di Rovato, dalla Fondazione del Festival Filosofi lungo l’Oglio arriva un appello alla raccolta fondi dal basso:

LA FONDAZIONE FILOSOFI LUNGO L’OGLIO LANCIA
LA CAMPAGNA DI CROWDFUNDING

 Obiettivo: 5.000 € in 40 giorni per finanziare il festival Filosofi lungo l’Oglio e le attività culturali della fondazione.

5.000 € a favore della cultura. Aiutaci e sarai ricompensato. È questo l’appello che la Fondazione Filosofi lungo l’Oglio lancia attraverso la campagna di crowdfunding “Festival Filosofi lungo l’Oglio”.

On line sul portale innamoratidellacultura.it, all’indirizzo:
http://www.innamoratidellacultura.it/campaigns/festival-filosofi-loglio/#.V1mP0NSLRnI l’iniziativa mira a raccogliere fondi per finanziare le attività culturali promosse durante l’anno: dal Festival Filosofi lungo l’Oglio, che ogni estate chiama a raccolta sulle rive dell’Oglio i più importanti pensatori contemporanei, al Festival Fare Memoria dedicato alla Shoah, al Giardino dei Giusti, nato per ricordare tutti coloro che nel mondo hanno cercato, o cercano, di impedire il crimine del genocidio.

«Le iniziative della Fondazione, che vede nel festival di filosofia il suo fiore all’occhiello, rappresentano per noi una sfida da cogliere, da condividere, da sostenere. Da qui nasce la volontà di creare una raccolta fondi, finalizzata al sostegno della manifestazione e alla continuità delle attività della Fondazione» – spiega la Presidente Francesca Nodari.

L’obiettivo è ambizioso. Chiunque però può contribuire a raggiungerlo effettuando piccole, grandi donazioni attraverso il sito. I sostenitori verranno premiati con delle ricompense simbolicheche vanno dal ringraziamento pubblico sulla pagina facebook della Fondazione Filosofi lungo l’Oglio alla “Corona d’alloro del Filosofo”, consegnata con una speciale cerimonia durante una serata del festival e ancora dai  «Granelli» (gli instant books che raccolgono i pensieri degli illustri ospiti del Festival Filosofi lungo l’Oglio) al cesto di prodotti tipici del territorio, per alimentare anima e corpo, come ci insegna l’antico detto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...