Volantini anonimi contro 4 membri della maggioranza. Scattata la denuncia. Ci sarebbero le riprese delle videocamere.

Municipio_-_RovatoCome riporta il quotidiano “Il Giorno”, nella notte tra lunedì e martedì a Rovato sarebbero apparsi in zone ad elevata frequentazione (alcuni bar e cimitero) dei volantini dal contenuto decisamente pesante.

Chiara e diretta l’accusa contenuta negli stessi: il vicesindaco Toscani, sua moglie Gabriella Pe’ (consigliere comunale) ed i due Assessori Simona Bosio (Servizi Sociali) e Daniela Dotti (Urbanistica) avrebbero nei confronti del Comune di Rovato di cui sono alla guida un consistente debito, che ammonterebbe – si leggerebbe sempre sui volantini – a circa 150mila Euro complessivi.

Accusa questa prontamente respinta dai 4, che con il vicesindaco Toscani ne hanno ribadito la completa infondatezza.

I volantini riporterebbero in calce la firma “Movimento 5 Stelle”, il quale però si sarebbe subito dichiarato totalmente estraneo alla vicenda.

Così la pensano anche i 4 diretti interessati, facenti parte della maggioranza di centrodestra a trazione leghista che guida il Municipio di via Lamarmora, i quali hanno immediatamente sporto denuncia querela presso la Stazione dei Carabinieri di Rovato.

Stando sempre a quanto riportato dal quotidiano “Il giorno”, i sospetti dei 4 amministratori accusati ricadrebbero invece su una persona vicina alla stessa Lega Nord ma che da qualche tempo avrebbe iniziato a “remare contro”. A sostegno dei sospetti ci sarebbero un testimone e diverse riprese effettuate da videocamere, in cui si vedrebbe la persona in questione ed anche la targa dell’auto, di proprietà della famiglia, usata per gli spostamenti interni al paese.

Annunci

3 pensieri su “Volantini anonimi contro 4 membri della maggioranza. Scattata la denuncia. Ci sarebbero le riprese delle videocamere.

  1. Ma la cosa è molto semplice, altro che denunce o altro, basta controllare chi ha pendenze comunali e se questo non fosse possibile per effetto della legge sulla privacy, basta fare un esposto alla magistratura o la corte dei conti. Poi non capisco, cosa centra la targa dell’auto? Qui si parla di debiti col comune e non si trovano certo per strada ma negli uffici del municipio, a meno che l’auto non girasse tra i corridoi del municipio. Se la cosa fosse vera sarebbe gravissimo e sarebbe diritto di ogni cittadino non pagare più un euro ti tasse al comune, se non è vero si cerchino i colpevoli, basta chiedere nei bar chi ha materialmente consegnato i volantini.. mica andavano in giro da soli.

    Mi piace

  2. Pingback: Volantini anonimi. Il Pd di Rovato: “i debiti ci sono o non ci sono?” | Rovato.org

  3. Pingback: Rovato: cacciata la seconda assessora al bilancio. Tocca alla Tirelli. | Rovato.org

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...