“Vittorio Mero Club” di Rovato: pagelle e cronaca di Trapani – Brescia (0-0)

12980788_10205268508145383_1809936074_oL’ultimo commento del 2016 con il Brescia Club Vittorio Mero di Rovato: Trapani – Brescia 0-0

TRAPANI-BRESCIA 0-0
TRAPANI (3-4-2-1): Farelli; Fazio, Kresic, Legittimo; Canotto (32′ st Balasa), Scozzarella, Barillà, Rizzato (43′ st Machin); Nizzetto, Coronado; Petkovic (26′ st De Cenco). (Guerrieri, Daì, Figliomeni, Carissoni, Visconti, Casasola). All.: Calori.
BRESCIA (3-4-1-2): Minelli; Somma (42’pt Sbrissa), Fontanesi, Calabresi; Untersee, Bisoli, Martinelli, Coly; Dall’Oglio (38′ st Modic); Caracciolo, Torregrossa (29′ st Bonazzoli). (Arcari, Camara, Rosso, Crociata, Vassallo, Mangraviti). All.: Brocchi
ARBITRO Minelli
NOTE Ammoniti: Untersee, Martinelli, Canotto, Balasa. Espulso Martinelli al 39′ st per doppia ammonizione. Recupero 1′; 4. Angoli: 5-1 Trapani. Spettatori 4.000 circa.
Commento a caldo. di Ezio Frigerio
Nell’ultima partita del girone di andata a Trapani contro l’ultima in classifica Brocchi stupisce tutti e gioca con la difesa a tre,con Calabresi,Somma e Fontanesi, a centrocampo ci sono gli esterni Coly e Untersee,in mezzo Martinelli,Dall’Oglio e Bisoli.
La prima mezz’ora è un monologo dei padroni di casa,che hanno due grosse occasioni da goal,una sventata da Minelli e l’altra da Fontanesi,mentre il Brescia ci prova in finale di tempo con Caracciolo e Coly,ma la partita è di una bruttezza indescrivibile,col Trapani che ci prova continuamente,ma con poche idee,ed il Brescia che non centra due passaggi di fila.

Continua a leggere

Capodanno 2017: anche a Rovato la Piroguida di Regione Lombardia

ffPer il Capodanno 2017, la Regione Lombardia ha diffuso una piroguida, ossia un vademecum relativo a petardi, fuochi d’artificio e affini, che è possibile scaricare anche  a Rovato e in Franciacorta al termine di questo post.

Spiegando il senso dell’iniziativa, dal Pirellone scrivono:

A  seguito della collaborazione intervenuta tra l’Assessorato alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione e le Associazioni di categoria Assogiocattoli,  Anisp e Asspi, sono state poste le basi per divulgare buone prassi per la commercializzazione e l’impiego dei giochi pirotecnici / fuochi artificiali.

In prossimità della fine dell’anno e, soprattutto, in corrispondenza col Capodanno, la commercializzazione e l’uso di articoli pirotecnici, quali fuochi artificiali, petardi e “botti”, raggiunge il suo apice. Il trend degli ultimi anni vede una costante diminuzione degli incidenti derivati dall’uso di prodotti pirotecnici, mentre gli episodi più gravi sono dovuti all’uso di prodotti illegali, in particolar modo riconducibili a prodotti a scoppio (petardi).

Durante il Capodanno 2016, a livello nazionale, gli incidenti a persone sono stati pari a 190, di cui 38 con ricovero in ospedale. E’ stato riscontrato che i prodotti impiegati, a marcatura CE, erano pochissimi.  Dal 4 luglio 2017 non è più consentito immettere sul mercato prodotti privi di marcatura CE (art. 34 del D.Lgs n. 123/2015).

Continua a leggere

Premi di laurea Cogeme: tra i vincitori anche Davide Ferrari, neolaureato di Rovato.

davideSi è tenuta poco prima di Natale a Rovato, presso la sede di Cogeme, la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso per tesi di laurea “Si può fare di più” che Fondazione Cogeme Onlus – in collaborazione con Cogeme Spa, AOB2, Linea Group Holding e le società del Gruppo LGH con sede a Rovato – ha promosso anche per il 2016 a livello nazionale, per valorizzare lavori di particolare interesse scientifico e legati ai temi dell’energia, dell’acqua, della gestione rifiuti, dell’informatica (con il premio dedicato a Mauro Cavinato, giovane tecnico informatico del Gruppo Cogeme scomparso nel 2004) e della Carta della Terra (con il premio dedicato a padre Vittorio Falsina, giovane religioso di Castegnato scomparso nel 2001).

La premiazione dei vincitori delle varie sezioni del bando ha poi visto la consegna di un assegno di 1500€ ai progetti più innovativi ed interessanti giunti alla giuria. Particolarmente significativa la presenza della famiglia Falsina, a sottolineare il simbolico passaggio di testimone di valori che proseguono nel tempo, anche attraverso l’impegno degli studenti premiati. Proprio il premio “Vittorio Falsina” – Carta della Terra, è stato assegnato ad uno studente bresciano, il rovatese Davide Ferrari, laureatosi presso l’Università degli Studi di Verona con una tesi dal titolo “L’umanità in cammino: l’inedito possibile. Rilettura di Paulo Freire per un pedagogia politica dei nuovi stili di vita”.

Continua a leggere

Caso Tirelli: il Pd di Rovato contro la maggioranza, “dilettanti allo sbaraglio”.

hfghfgIl ritiro delle deleghe da parte del sindaco di Rovato, Tiziano Belotti, all'(ex) assessora a bilancio, farmacia e macello comunale, Tanja Tirelli (clicca qui) provoca la reazione del Partito democratico, la principale forza d’opposizione nella capitale della Franciacorta.

A prendere parola è l’ex candidato sindaco, e ora capogruppo di minoranza in Consiglio comunale, Angelo Bergomi:

“Dilettanti allo sbaraglio” era il sottotitolo della fortunatissima trasmissione condotta dall’indimenticato Corrado Mantoni. Ma il sindaco non è Corrado e la giunta comunale non dovrebbe essere l’arena in cui sfidarsi a suon  di prestazioni ridicole.

Il pubblico pagante sono, purtroppo, i cittadini rovatesi. Di quale “esibizione” sto parlando? Ma dell’ennesimo caos in municipio! Apprendiamo infatti dalla stampa del ritiro delle deleghe all’assessore al bilancio Tanja Tirelli.

Meno di 8 mesi fa il suo ingresso in giunta aveva siglato la pace armata in casa Lega Nord dopo la cacciata, per motivi ancora a oggi non chiariti, dell’ex assessore Marianna Archetti.

Vedremo nei prossimi giorni che motivazioni verranno addotte per spiegare una situazione tanto ridicola quanto surreale.

Continua a leggere