Santo Stefano: un giorno, e una chiesa, speciale per Rovato e la Franciacorta.

jijjkIl 26 dicembre si celebra Santo Stefano, festività cristiana celebrata dalla Chiesa cattolica e da alcune Chiese protestanti, mentre la Chiesa ortodossa lo celebra il 27 dicembre.

In questo giorno si ricorda Stefano protomartire, ovvero il primo martire del cristianesimo secondo il Nuovo Testamento. Intorno all’anno 36 d.C. fu accusato di blasfemia dal sinedrio e condannato alla lapidazione. Uno dei suoi principali inquisitori fu Saulo di Tarso, che poi diventerà San Paolo.

Per Rovato è un giorno particolare, vista la presenza nella capitale della Franciacorta dello storico Santuario di Santo Stefano, ai piedi del Monte Orfano.

Ripercorriamone la storia, partendo da qui:

La chiesa di Santo Stefano è situata ai piedi del Monte Orfano. In origine era una diaconia per il soccorso dei viandanti. Fu eretta nel 700 d.c. quando i Longobardi erano ancora in Italia. Mentre San Michele era la chiesa dei Longobardi, Santo Stefano era invece la chiesa della popolazione rovatese. Era molto piccola, con una sola navata, identificabile oggi con la navata centrale. Santo Stefano sarà poi ampliata e modificata con l’aumento del numero dei fedeli, per tale ragione troviamo un complesso ibrido nelle strutture architettoniche, dal paleocristiano al romanico, con influssi di gotico nella struttura, che nella forma attuale presenta tre navate.

Continua a leggere

Rovato: cacciata la seconda assessora al bilancio. Tocca alla Tirelli.

ddIl sindaco di Rovato Tiziano Belotti revoca le deleghe all’assessora al bilancio, macello e farmacia comunale, Tanja Tirelli.

E’ la seconda volta che succede, per le stesse deleghe, dall’entrata in carica dell’Amministrazione nel luglio 2015: a febbraio le deleghe erano state tolte a Marianna Archetti e poi riassegnate proprio alla Tirelli.

Motivazione ufficiale: “è venuto meno il rapporto fiduciario e per evitare l’insorgere di dannose situazioni di conflittualità, che potrebbero ostacolare l’attività collegiale della giunta e il buon andamento dell’azione amministrativa”.

Dietro ci sono le tensioni per la querelle dei volantini anonimi di metà novembre (clicca qui per il post dedicato), secondo cui il vicesindaco Toscani, sua moglie Gabriella Pe’ (consigliere comunale) e i due Assessori Simona Bosio (Servizi Sociali) e Daniela Dotti (Urbanistica) avrebbero nei confronti del Comune di Rovato di cui sono alla guida un consistente debito, che ammonterebbe – si leggerebbe sempre sui volantini – a circa 150mila euro complessivi. Vicenda su cui i quattro esponenti politici della Lega Nord e della civica per Belotti hanno presentato una denuncia, contro ignoti, ai Carabinieri di Rovato.

Sullo sfondo, però, resta la mai risolta guerra interna al Carroccio di Rovato, iniziata ufficialmente con la caduta dell’Amministrazione Martinelli, passata poi dai gossip delle “gole profonde” su Facebook e finita poi sui muri del paese, a mo’ di volantino anonimo.

Continua a leggere

Real Franciacorta: primo posto in Terza Categoria. “Il sogno? Un campo di a Rovato…”


CALCIO TERZA CATEGORIA AZZANO MELLA REAL ROVATO  Reporter ZurruRiceviamo e pubblichiamo dal presidente del Real Rovato Franciacorta, Massimo Cocchetti, che ha chiuso la prima parte di campionato al primo posto del campionato di Terza Categoria – girone A, con 30 punti, davanti a Pro Palazzolo e Accademia Rudianese:

L’A.S.D Real Rovato Franciacorta che milita in 3° categoria, Girone A con sede in via Marconi n°12 a Rovato (Ex Stazione Ferroviaria) gioca sul campo sportivo di Erbusco.

Si è candidato Campione d’Inverno dopo un avvincente Girone d’Andata.

Il Presidente Massimo Cocchetti vuole complimentarsi con il fantastico gruppo di giocatori per l’Impegno e la grinta messa in campo, tifosi, sponsor, Allenatore Pierluigi Scaglia e tutto lo Staff tecnico.

Non dimenticando le nostre squadre di Pulcini e Primi calci nelle prime posizioni, grazie al grande lavoro di Allenatori e Accompagnatori.

Un augurio a tutti di Buon Natale e felice anno nuovo

P.S. Regalo per il 2017? La seconda categoria e poter aver un campo sportivo a Rovato per i nostri ragazzi.

Si può sognare.

Rovato: torna in vita lo storico orologio dei Frassoni nel “vicolo del ghiaccio”.

 15672765_643379625832940_4583794709029731360_nTorna in attività lo storico orologio Frassoni tra vicolo San Vincenzo (conosciuto anche come “vicolo del ghiaccio” e corso Bonomelli, dopo anni in cui l’opera, frutto dell’ingegno della ditta “Cav. Frassoni” chiusa a Rovato nel 1996, aveva smesso di funzionare.

A darne notizia il Comune di Rovato e la pagina Facebook Rovato del Fare, che così scrive:

“Nella foto mancano l’assessore Simone Agnelli che ha patrocinato il restauro , la Family Banker di Mediolanum Alba Buccio che grazie a noi ha contribuito a sponsorizzare parte dell’opera e il maestro Giampiero Costa della prestigiosa scuola Ricchino che ha seguito passo passo i lavori.

Una citazione ancora al ns Art Director Aurelio Bergomi e naturalmente a noi ( Alberto e Giorgio ) che con la nostra passione abbiamo innescato il tutto”.

Rovato: al Don Gnocchi da oggi la prima Wikipedia mondiale della riabilitazione.

sApre oggi, venerdì, al Don Gnocchi di Rovato, il primo centro mondiale Cochrane dedicato alla riabilitazione sanitaria.

Così parla dell’iniziativa Vita, lo storico settimanale italiano dedicato al mondo del terzo settore e realizzato, da oltre vent’anni, grazie alla collaborazione di sessanta delle più importanti Ong d’Italia come  Acli, Save the Children, Abio, Associazione Dynamo, Trenta ore per la vita, Avis, Consorzio Gino Mattarelli, Confartigianato, Centro sportivo Italiano, CSVnet, Aiutare i bambini, Fondazione Don Gnocchi, Fondazione Exodus, Lega del filo d’oro, Opera San Francesco, Telefono Azzurro e WWF Italia:

“Cochrane è una sorta di “wikipedia della sanità”, fatta da persone autorevoli, senza sponsorizzazioni commerciali, che in vent’anni è diventata il gold standard per l’affidabilità delle sue informazioni. Da domani il Centro Spalenza della Fondazione Don Gnocchi a Rovato sarà il primo centro al mondo della rete Cochrane dedicato alla riabilitazione

Venerdì 16 dicembre al Centro “Spalenza – Fondazione Don Gnocchi” di Rovato, in provincia di Brescia, apre ufficialmente il Field Cochrane Rehabilitation. L’evento sarà trasmesso on line dalle ore 9 su http://www.rehabilitation.cochrane.org, accompagnato anche da messaggi su canali Facebook, Twitter e YouTube di @CochraneRehab. Rovato sarà la quinta struttura Cochrane in Italia e l’unica al mondo ad occuparsi di riabilitazione.

Ma cos’è Cochrane? Si tratta di una rete globale indipendente di ricercatori, professionisti, pazienti, care-givers e persone interessate alla salute. Questa rete di 37.000 contributori, provenienti da oltre 130 Paesi, produce informazioni sanitarie credibili ed accessibili, senza sponsorizzazioni commerciali né conflitti di interesse….”

Continua a leggere l’articolo sul Don Gnocchi di Rovato qui, sul sito del settimanale Vita