Ex Pretura: in via Castello a Rovato si cambia. Entro giugno arrivano gli uffici dell’Ats.

ex-pretura-rovatoCosì l’Amministrazione del Comune di Rovato rende noto la “nuova vita” dell’ex Pretura di via Castello, 33, di fronte alla Parrocchia Santa Maria Assunta: via il Giudice di Pace e la Protezione civile, arrivano gli uffici dell’Ats, l’ex Asl. Lavori al via nei prossimi giorni, conclusione attorno alla fine della primavera 2017, tra maggio e giugno.

Qui sotto, il comunicato del Comune di Rovato:

Con 200 pratiche all’anno, meno di 1 al giorno, il servizio del Giudice di Pace in Rovato non era più giustificabile. Sia dal punto economico, sia dal punto di vista del servizio stesso, evidentemente non più richiesto o non più riconosciuto/apprezzato dal cittadino. Tant’è vero che ad uno ad uno tutti gli uffici dei Giudici di Pace provinciali stanno trasferendo l’attività agli Uffici centrali dei Giudici di Pace dislocati presso il Tribunale di Brescia. Lo hanno fatto qualche tempo fa anche i Comuni di Salò e di Breno (quest’ultimo l’unico ufficio forse che aveva ancora ragione d’esistere, vista la notevole distanza rispetto al Tribunale di Brescia).

Va detto che le attività in carico ai Giudici di Pace provinciali come quello di Rovato non si interrompono, ma proseguono regolarmente presso gli uffici dei Giudici di Pace in Brescia, e quindi il servizio non viene annullato, ma anzi risulta regolarmente svolto in un ambiente che garantisce certamente anche una maggiore completezza e professionalità, potendo avvalersi di oltre una decina di giudici, ognuno specializzato nella materia assegnatagli.

Il servizio in Brescia è mantenuto economicamente dallo Stato centrale. I servizi locali sono invece sostenuti da risorse locali. E quindi il trasferimento del servizio a Brescia significa per il Comune di Rovato un risparmio di risorse di circa 130.000 Euro (a tanto ammontavano stipendi del personale, riscaldamento, illuminazione, pulizia e manutenzione dei locali), oltre che il ritorno nelle disponibilità comunali dell’edificio ex Pretura.

A tal proposito va rilevato che in seguito ad alcuni incontri informali, in data 03 Marzo 2016 l’ATS Brescia (l’ex ASL) con lettera sottoscritta dal Direttore Generale Dott. Scarcella, aveva avanzato al Comune di Rovato la richiesta d’avere in uso l’intero edifico già occupato dal Giudice di Pace per inserirvi servizi vari con circa 25 operatori.

Dopo alcune riflessioni in Giunta, e verificato infine il pieno ritorno nella disponibilità dell’Amministrazione dell’edificio ex Pretura, si è dato avvio agli accordi con l’ATS per attivare dall’anno prossimo i nuovi servizi sanitari. Preventivamente l’ATS si è impegnata, a partire dal Gennaio 2017, ad eseguire a proprie spese le necessarie opere di manutenzione ed adeguamento dei locali per la nuova destinazione, che comprendono opere edili ed impiantistiche per un ammontare complessivo di circa 150.000 Euro.

Al termine delle opere verrà insediata l’Unità Operativa di Igiene, che accorperà nell’ex Pretura gli operatori ora dislocati in tre sedi distinte (Rovato, Iseo e Palazzolo), e che risulterà composta da 10 tecnici della prevenzione, 3 medici e 7 assistenti. Inoltre troveranno sede: il Distretto programmatorio Socio Sanitario (1 medico e 2 amministrativi), l’ufficio Cure Primarie per la gestione dei medici di Medicina Generale (2 medici e 2 amministrativi) e l’ufficio Educazione alla salute (2 operatori). L’attivazione dei servizi ATS nell’edificio dell’ex Pretura è prevista ragionevolmente verso la fine della primavera 2017.

Il cambio di destinazione dell’edificio si completerà però solo successivamente al trasferimento della sede della Protezione Civile, che attualmente occupa alcuni locali dell’ex Pretura in lato Ovest. Nel contempo infatti sono state attivate le procedure per ristrutturare due grandi locali che affacciano sul parcheggio di Via Vantini (dove c’è la casa della musica, dietro all’ex Cinema Corso), che diventeranno la nuova sede della Protezione Civile Comunale.

Una volta che anche i locali in lato Ovest saranno nella disponibilità dell’ATS, è previsto anche l’arrivo dell’Unità Operativa di Prevenzione e Tutela della Salute, composta da 3 medici, 8 tecnici della prevenzione e 2 amministrativi.
Alla fine quindi un totale di 9 medici ed una trentina di operatori animeranno dal 2017 l’ex Pretura, nella sua veste rinnovata e ringiovanita.

I tecnici comunali stanno inoltre progettando il ridisegno della piazzetta di Via Castello antistante l’edificio, ora adibita disordinatamente e senza una logica precisa a parcheggio auto, così da completare il nuovo assetto urbano dell’intera area, e consentire una migliore fruizione degli spazi pubblici. E’ bene ricordare infatti che da quella piazzetta si gode uno dei migliori scorci prospettici della città, dominato dall’imponente fianco Nord della Parrocchiale e dal meraviglioso acquedotto storico

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...