Vintage e creatività autoprodotta: due giorni da non perdere a Castello Quistini di Rovato.

Fine settimana di vintage e hand made ad alto livello per Rovato e la Franciacorta grazie alla proposta di Castello Quistini.

E’ infatti in programma Sabato 8 e Domenica 9 Aprile l’edizione primaverila di “Mercanti in Viaggio”, evento ormai famoso che richiama migliaia di persone da tutto il nord Italia dove si potranno trovare collezionisti vintage, creativi handmade, designer e giovani stilisti. Si terrà come sempre nella meravigliosa cornice di Castello Quistini a Rovato in provincia di Brescia, un luogo reso incantevole grazie ai giardini in particolare di rose, che circondano sale e porticati della dimora franciacotina, e che per questa speciale occasione sarà quasi interamente aperta al pubblico.

A Mercanti in Viaggio saranno presenti 90 mercanti selezionati più che mai e provenienti da tutto il nord Italia, con abbigliamento, oggettistica e arredo del passato, mobili rivisitati in chiave moderna, nuove tendenze tra moda e design, bijoux, rigattieri, artigiani, e tutto ciò che rappresenta creatività e fantasia. Tutto questo sarà condito da atmosfere retrò, laboratori per bambini, happy hour, buona musica, gustosi angoli gastronomici e strepitosi foodtruck.

Per questa edizione verrà dato ampio spazio alle autoproduzioni e creazioni handmade con molti creativi emergenti alle prese con felpe e t-shirt personalizzate, capi reversibili, zaini, borse, cappelli in feltro, capi sartoriali unici, sculture di luce, quaderni e libri in pelle creati artigianalmente, oggettistica per la casa in terracotta, in stoffa, e tante altre sorprese, per una grande festa all’insegna della creatività.

L’evento si terrà anche in caso di pioggia in quanto si svolgerà in parte tra i giardini e in parte al coperto tra porticati e sale del castello.

Continua a leggere

Annunci

“Disnormalità”: mostra d’arte al Convento dell’Annunciata di Rovato

Mostra d’Arte “Disnormalità – L’arte come dialogo interiore e le paure della globalizzazione” a partire da sabato 8 aprile al Convento dell’Annunciata sul Monte Orfano di Rovato.

In mostra opere di:
Annamaria Giugni
Paolo Cantù – Katia Gatti
Gruppo “Prufrock Kollectiv”

Appuntamento dall’ 8 al 23 Aprile 2017 al Convento dell’Annunciata di Rovato

INAUGURAZIONE – L’inaugurazione è sabato 8 Aprile 2017 alle ore 17 con la performance artistica del gruppo “E20 d’arte”, dal titolo “Pensieri che danzano sulle note più profonde dell’anima…”

Ingresso Libero.

COS’E’ LA DISNORMALITA’ – Nelle parole di uno degli artisti, Paolo Cantù: “DIS-NORMALITA’: il sorgere di un neologismo.  “I limiti del mio linguaggio sono i limiti del mio mondo” – L.Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus (1918), proposizione 5.6

Continua a leggere

Primarie Pd: a Rovato stravince Andrea Orlando con oltre il 70 per cento.

Il Partito Democratico di Rovato si schiera, in massa, per Andrea Orlando segretario del partito.

Lo scorso 25 marzo è stato celebrato il Congresso del Circolo di piazza Palestro, che conta circa un’ottantina di iscritti, per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea Nazionale.

Lo stesso Pd Rovato rende noti i risultati.

“Pubblichiamo i risultati:

Affluenza: 80.3%
Andrea Orlando: 70.18% dei votanti
Michele Emiliano: 0% dei votanti
Matteo Renzi: 29.82% dei votanti”

Sostegno in massa quindi (oltre il 70 per cento) per Orlando, attuale ministro della giustizia, che a livello nazionale invece guarda da lontano l’uscente Matteo Renzi, ampiamente in testa con oltre il 68 per cento, contro il 25% di Orlando e il 6% di Emiliano. Nei seimila circoli Pd d’Italia hanno votato il 59% degli iscritti, ossia 266.726 votanti su 449.852 iscritti.

Il 30 aprile il voto dei gazebo, aperto non solo agli iscritti, ma anche a simpatizzanti ed elettori.

Anche Rovato avrà i suoi gazebo per votare.

Brescia – Entella: 2-2. Il commento del “Vittorio Mero” di Rovato

 BRESCIA-V.ENTELLA 2-2

Brescia (4-3-3): Minelli; Untersee, Romagna, Blanchard, Lancini ( 33’st Torregrossa); Bisoli, Mauri (1’st Crociata), Martinelli; Ferrante ( 29’st Camara), Caracciolo, Coly. A disp. Arcari, Pinzi, Prce, Calabresi, Ndoj, Modic. All. Cagni

V. Entella (4-3-1-2): Iacobucci; Belli, Pellizzer, Benedetti, Filippini ( 1’st Sini) Moscati, Trioano, Palermo; Ammari ( 40’st Pecorini); Catellani ( 18’st Diaw), Caputo . A disp. Paroni, Ceccarelli, Tremolada, Ba, Zaniolo, Ardezzone. All. Breda

Arbtiro: Piccinini di Forlì

Reti Moscati al 19’pt; Ferrante al 9’st, Caputo al 29’st, autogol di Iacobucci al 49’st

Note. Spettatori 6.500 circa Angoli: 8-1. Ammoniti: Filippini, Ferrante, Coly Recupero tempo: 1’pt;4’st

Commento a caldo. DI Ezio Frigerio
Il Brescia non riesce più a vincere,nemmeno con l’Entella riesce a portare tre punti in classifica,anche se lo avrebbe meritato.
Giocano Blanchard e Romagna centrali,Untersee e Lancini terzini,Mauri Martinelli e Bisoli a centrocampo,Caracciolo punta,Ferrante e Coly esterni alti.
Il Brescia inizia bene e attacca,pur con scarsa pericolosità,ma l’Entella ha uno schema che porta fuori zona Lancini,col risultato che,su tre tentativi,al secondo manda l’uomo a concludere a rete,lo fa di prima intenzione,facendo secco Minelli.
Il Brescia accusa il colpo e perde fiducia,mentre l’Entella quando ruba palla schizza in contropiede rischiando di far male.Si chiude il tempo con la sensazione di dover cambiare qualcosa,in quanto Coly non rende in quella posizione,Martinelli soffre i panni del regista,solo Bisoli ha la cattiveria di sfondare a destra.
Nella riprea Cagni toglie Mauri che aveva giocato benino per mettere Crociata e cambia la partita:il giovane centrocampista si piazza in mezzo a dirigere il gioco e fa girare palla con il cervello,non ha paura di tirare da fuori,segno di personalità.
Dopo otto minuti di pressione c’è il pareggio di Ferrante,bravo a spingere in porta una bella palla lavorata da Caracciolo.
Sulle ali dell’entusiasmo il Brescia spreca con il suo capitano una buona occasione,ma anche altri tiri dei bresciani finiscono fuori porta o respinti dai difensori,poi mai un rimpallo favorevole.

Continua a leggere