Nikolajewka: gli Alpini di Rovato ricordano nel week-end la battaglia del 1943.

 Gli Alpini di Rovato ricordano nel fine settimana il 75esimo dalla battaglia di Nikolajewka, città russa (nel  1943, sovietica) dove si consumò uno degli episodi più convulsi della disastrosa campagna di Russia, voluta da fascisti e nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale, con la vittoria dell’Armata Rossa sulle truppe italo-tedesche: il caotico ripiegamento delle residue forze dell’Asse nella parte meridionale del fronte orientale durante la Seconda guerra mondiale, a seguito del crollo del fronte sul Don dopo la grande offensiva dell’Armata Rossa iniziata il 12 gennaio 1943 (offensiva Ostrogorsk-Rossosc).

Una battaglia che costò, secondo le stime ufficiali, oltre tremila morti, feriti o dispersi (molti i bresciani e i rovatesi) tra le truppe italiane, tedesche e gli alleati ungheresi. Oltre mille invece morti, feriti e dispersi tra le truppe sovietiche.

Due gli appuntamenti previsti a Rovato.

Si parte sabato sera al Foro Boario di piazza Garibaldi con la commedia dialettale messa in scena dalla Compagna del Bel Rider di Torbiato di Adro, a ingresso libero. Domenica mattina invece ritrovo dalle ore 10 alla sede Ana di via Martinengo 31/a. A seguire corteo per le vie del centro storico di Rovato, la messa nella Parrocchia Santa Maria Assunta e il pranzo sociale all’hotel-ristorante Touring di Coccaglio.

 

Rovato: a caccia di erbe spontanee…da mangiare a Castello Quistini

Alla scoperta delle erbe e piante spontanee commestibili a Castello Quistini di Rovato.

In passato la raccolta di erbe e piante spontanee commestibili da impiegare per la preparazione di piatti rappresentava la norma. Le erbe spontanee sono infatti conosciute fin dall’antichità e il loro utilizzo in cucina o per fini medici è un patrimonio ereditato e tramandato fino ai giorni nostri, probabilmente negli ultimi decenni abbandonato, ma che proprio negli ultimi anni viene riscoperto, complice l’amore per la natura e le passeggiate soprattutto per chi è abituato a vivere in città. Domenica 11 Marzo dalle 14,30 alle 17,30 presso Castello Quistini passerete un pomeriggio a imparare a conoscere e riconoscere le principali infestanti presenti in natura e per imparare ad utilizzarle come erbe officinali e in cucina. In natura esiste ad esempio il “Centocchio”, noto anche come “Paerina”, erbacea diffusa praticamente ovunque nel nostro paese e definita come erba infestante, può essere utilizzata contro il prurito e l’eczema e viene indicata anche per disturbi come la bronchite.

Continua a leggere

Informagiovani: dopo mesi di stop riparte il servizio. Appuntamento alla biblioteca di Rovato.

Riapre a Rovato il servizio Informagiovani dopo l’inaugurazione ufficiale di sabato 17 febbraio.

Un’operatrice sarà presente presso l’aula corsi della biblioteca comunale “Cesare Cantù” di corso Bonomelli, 37, accanto all’aula studio, per fornire informazioni e guidare i giovani nella scelta dei percorsi accademici e professionali.

“È un altro tassello importante – hanno detto gli assessori Simone Agnelli e Sonia Bosio – del lavoro del tavolo Giovani, che si affianca ai corsi di aiuto compiti delle scuole medie e ad altre inziative che nei prossimi mesi vedranno la luce, sempre nell’ambito dei giovani di Rovato.

L’Informagiovani resterà aperto tre giorni alla settimana.

Ecco i giorni e gli orari:
lunedì dalle 10 alle 13.
martedì dalle 14:30 alle 16:30
venerdì dalle 15 alle 17.

Rovato: tentata spaccata all’edicola di viale Battisti. Ladri in fuga senza bottino

Ladri in azione nel fine settimana contro l’edicola, cartoleria e fumetteria del viale della Stazione di Rovato, in viale Cesare Battisti, 101, gestita dall’ex assessore (giunta Martinelli) Daniele Lazzaroni.

Vetri di una porta esterna rotti e una grata sollevata dal terreno con dei pezzi di legno, evidentemente per cercare di entrare dentro il negozio.

Un piano sventato però dall’allarme, che ha individuato i malviventi, costringendoli così alla fuga, prima dell’arrivo dei carabinieri, che ora indagano, anche con l’ausilio di alcune telecamere della zona.

“Alla banda – ha scritto Lazzaroni su Facebook – che ha cercato per l’ennesima volta di penetrare nel negozio voglio dire che oltre a matite, patatine e fumetti all’interno non trovano nient’altro! Grazie ai carabinieri!”.

L’edicola, cartoleria e fumetteria del viale della Stazione di Rovato, nonostante il brutto fine settimana, è regolarmente aperta.

Franciacorta: una primavera a tutto sport. Rovato lambita dal Giro d’Italia, attraversata dalla Mille Miglia.

La Franciacorta sarà protagonista del 101/mo Giro d’Italia, con una tappa a circuito che si svolgerà mercoledì 23 maggio. La tappa, però, non toccherà Rovato, impegnata comunque in primavera con due importanti iniziative sportive: sabato 19 maggio il passaggio della storica Mille Miglia, questa volta a Lodetto di Rovato, e quello (domenica 22 aprile) della 500 Miglia Touring

Tornando ai ciclisti, sarà la prima volta che la nostra terra di grandi vini Docg farà da scenario al Giro. Lo annunciano, in una nota congiunta, il Consorzio Franciacorta e la Strada del vino Franciacorta nel precisare che Franciacorta Stage – così sarà chiamata la tappa – toccherà Ome, Rodengo Saiano, Paderno Franciacorta, Bornato, Cazzago S. Martino, Erbusco, Corte Franca, Iseo, Provaglio d’Iseo, Monticelli Brusati, Passirano, Corte Franca e arriverà a Iseo.

Il Giro, sottolineano Strade del vino e Consorzio delle rinomate bollicine, “sarà un’occasione straordinaria per la Franciacorta, le sue cantine e i suoi operatori turistici, per farsi conoscere e apprezzare da un pubblico nazionale e internazionale, come è stato per il grande progetto di The Floating Piers dell’artista Christo nel 2016. Tutta la Franciacorta si tingerà di rosa e sarà animata nei giorni precedenti la tappa dalla serie di eventi di Aspettando il Giro”.

Tornerà poi in giugno il cartellone di appuntamenti che richiama da anni in Franciacorta, all’inizio dell’estate, migliaia di wine lover italiani e stranieri. Si tratta del Franciacorta Summer Festival che prenderà il via dall’1 al 3 giugno. Ristoranti, trattorie, agriturismo, winebar della Strada del Franciacorta proporranno per l’occasione il loro personalissimo Menu Festival, creato utilizzando prodotti del territorio.