GIRO D’ITALIA: A VINITALY PRESENTATA LA TAPPA DEDICATA AL FRANCIACORTA DOCG.

La Franciacorta (ma non Rovato) protagonista del prossimo Giro d’Italia. Si è svolta questa mattina, lunedì, presso lo Stand Franciacorta a Vinitaly, la presentazione ufficiale della tappa del giro d’Italia, Franciacorta Stage, che il 23 maggio prossimo attraverserà il rinomato territorio vinicolo.

Davanti al pubblico di operatori e curiosi, Pier Bergonzi, Vice Direttore della Gazzetta dello Sport, ha introdotto la 17° tappa, unica dedicata al vino, che partendo da Riva del Garda si concluderà ad Iseo passando attraverso i comuni della Franciacorta: Ome, Rodengo Saiano, Paderno Franciacorta, Bornato, Cazzago San Martino, Erbusco, Corte Franca, Iseo, Provaglio d’Iseo, Monticelli Brusati e Passirano.

“Non sarà una tappa affatto scontata. – dice Mauro Vegni, Direttore del Giro d’Italia –  Subito dopo la cronometro e prima delle tappe di montagna la corsa rosa attraverserà alcuni tra i paesaggi più belli della Franciacorta, e ci regalerà un finale ad alta tensione”.

Il Presidente del Consorzio Franciacorta, Vittorio Moretti, è quindi intervenuto parlando della grande sintonia che lega il mondo del ciclismo a quello del vino: “Il ciclismo è uno sport che ha alla sua radice la passione, il sacrificio, la tenacia, la determinazione. Sono caratteristiche simili a quelle che ogni produttore vitivinicolo di Franciacorta ha in questi anni saputo metter in campo per riuscire ad ottenere risultati di eccellenza riconosciuti in tutto il mondo”.

Continua a leggere

Annunci

Lo Sbarazzo di Rovato: una domenica tra offerte e sconti…imbattibili in piazza Cavour.

Domenica 15 aprile 2018 nuova edizione, stavolta primaverile, per Lo Sbarazzo – Mercato degli Sconti, nel cuore del centro storico di Rovato. L’appuntamento, uno dei più partecipati dell’anno rovatese, ormai da oltre una decina d’anni, è promosso e organizzato dall’Associazione Commercianti “Le Vie di Rovato” in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

Per tutta la domenica i commercianti escono dai loro negozi e propongono articoli a prezzi supervantaggiosi, praticamente per ogni tipologia di merce: abbigliamento Uomo Donna e Bambino, Biancheria per la casa, oggettistica, libri, giocattoli, gioielli, ottica, calzature, profumi e cosmesi, arredamento, biancheria intima…e tanto altro ancora.

Appuntamento in piazza Cavour, corso Bonomelli, via Ricchino e iia Castello, dalle ore 9 alle ore 19. Lo Sbarazzo di Rovato si tiene anche in caso di pioggia, anche se non per le strade ma sotto i portici e dentro i negozi, aperti per l’occasione.

Previste anche occasioni gratuite di svago: alle 15 e alle 16.30 dall’Arco del Vantini partono le visite guidate e gratuite per scoprire le bellezze di Rovato. A metà mattinata e metà pomeriggio invece, in piazza Cavour, laboratori gratuiti tra arte e cultura per bambine e bambini.

Rovato: settimana no per le automobili. Una in fiamme, due ribaltate.

Brutto periodo per le…automobili a Rovato.

Lunedì pomeriggio in via Galdina, alla rotatoria del Crocevia, una Golf grigio chiara, ha preso fuoco mentre era posteggiata davanti al Credito Valtellinese.

Fortunatamente a bordo non c’era nessuno. Sul posto i Vigili del Fuoco e la Polizia Locale di Rovato. Ancora da accertare il perchè delle fiamme, che hanno avvolto prima il cofano e poi la parte anteriore del mezzo, davanti agli occhi della proprietaria, ritornata nel frattempo dove aveva posteggiato la propria autovettura.

Mercoledì, sempre nel tardo pomeriggio, altro incidente, stavolta tra una Peugeot nera e una Fiat Punto blu. Teatro del sinistro via XXV Aprile, venti metri dopo la svolta che conduce verso Pasta Zara, in direzione del centro storico e poi di Coccaglio.

Le due auto viaggiavano tutte e due verso ovest quando – forse per una svolta a sinistra – si sono toccate. La Fiat Punto è finita su due ruote, stretta tra l’altro veicolo e il marciapiede, con il vetro del lunotto anteriore finito sul selciato.

Sul posto almeno tre ambulanze e i vigili del Fuoco. Fortunatamente niente feriti gravi.

A disciplinare il traffico la Polizia locale. Per gli accertamenti di rito, invece, la Polizia stradale di Darfo Boario Terme, che era in quelle ore in servizio in Franciacorta.

Rovato: aprile è il mese del manzo all’olio.

Dal sito del Comune di Rovato:

Dal 31 marzo al 30 aprile 2018 arriva “Aprile – Mese del manzo all’olio di Rovato” con l’Amministrazione comunale e i ristoratori della cittadina.

Trenta giorni per valorizzare e celebrare il manzo all’olio tradizionale di Rovato, ricetta tipica della capitale della Franciacorta, recentemente protetta da un’apposita delibera di giunta comunale che ha istituto la De.Co, denominazione comunale.

Rovato vanta lunghissime tradizioni nei campi dell’allevamento e della macellazione degli animali, nonché del commercio delle carni.

In particolare, la carne di manzo di Rovato è conosciuta in tutta Italia per la sua eccellente qualità e costituisce la base di preparazione per gustosi “bolliti misti” (per i quali si utilizzano i tagli: biancostato, punta di petto, trippa, testina e guancia) e per il caratteristico “manzo all’olio di Rovato” con il taglio di carne del cappello del prete.

Quest’ultimo piatto, nato proprio nel nostro Comune, è cucinato e apprezzato nell’intera penisola.

Da qui la volontà di celebrarlo, sulle tavole rovatesi, con l’iniziativa “Aprile – Mese del manzo all’olio di Rovato”.

In allegato, l’elenco dei ristoratori aderenti con i differenti menù proposti, i costi e i riferimenti per le prenotazioni.

Per informazioni si può contattare l’Ufficio Commercio del Comune di Rovato: 030.7713225

Da Rovato…alla Franciacorta: 14esimo raduno d’auto d’epoca mercoledì 25 aprile

Mercoledì 25 Aprile 2018
14° Raduno Auto d’Epoca in Franciacorta

Torna il 25 aprile 2018 la 14esima edizione della manifestazione “Auto d’Epoca in Franciacorta” con partenza da Chiari (Bs) presso Villa Mazzotti, il ritrovo e’ previsto dalle ore 8, colazione, punzonatura e partenza, aperitivo con prodotti DOCG da Polastri Maceler di Torbiato di Adro, prove cronometrate, corsa in pista all’ Autodromo di Franciacorta Daniel Bonara di Castrezzato (Bs), passeggiata per la Franciacorta, gadget esclusivi, premi e pranzo presso lo splendido Relais Franciacorta a Colombaro di Corte Franca (Bs).

Auto d‘Epoca in Franciacorta è il più longevo e, secondo la stampa, il più bel raduno del territorio franciacortino grazie ai suoi equipaggi selezionati. L’evento come ogni anno è patrocinato dalla Provincia di Brescia, dalla Regione Lombardia, dai Comuni aderenti, ed enti come ACI Brescia e ACI Sport, Museo Mille Miglia, Camera di Commercio, APIindustria, AIB, CNA Brescia, Confartigianato Lombardia, Confagricoltura Brescia, Fidal Lombardia, Musical Watch Veteran Car Club Brescia, CFP Zanardelli Chiari, Fondazione Morcelli Repossi Chiari e tanti altri patrocinanti.

Continua a leggere

LA LETTERA DI TINO BUFFOLI/5: “CARO SINDACO TI SCRIVO…”

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di aprile da Agostino “Tino” Buffoli, già vicesindaco di Rovato e ora del circolo culturale C.E.A.L.F. di Rovato. Qui sotto le prime tre missive: clicca qui per rileggerle.

Per chi volesse scriverci, la nostra mail è rovatopuntoorg@gmail.com

Leggo con attenzione ed interesse gli editoriali del nostro Sindaco sul “il leone”, schietti e senza remore. Sono un modo utile ed efficace per rivolgersi alla cittadinanza. Questo giornale è prezioso perché raggiunge tutte le famiglie, anche quelle non attrezzate per i moderni media. Andrebbe ampliata l’informazione sulle decisioni del Comune e magari anche allargato di un paio di centimetri lo spazio dedicato alle minoranze.

Sul Giornale di febbraio 2018, il Sindaco riflette sulla difficoltà che incontra l’amministratore pubblico nell’adottare scelte senza essere “influenzati o peggio suggestionati dal chiacchiericcio, dal mugolio…” della gente. Le lamentele della gente non hanno mai fine, è impossibile accontentare tutti e se ci si lascia condizionare dalle recriminazioni, spesso discordanti fra loro, si viene  colti dalla tentazione di consegnarsi al partito del “lasciar perdere…lasciar le cose come stanno” che è quello più accomodante, quanto meno politicamente meno arduo ma che non porta a nulla.

Continua a leggere

Metti un kokedama…a Rovato. A Castello Quistini i bonsai dei poveri.

Dalla tradizione orientale a Rovato. Dentro Castello Quistini.

I kokedama sono i bonsai dei poveri, coloro che non potevano permettersi un vaso e che quindi erano soliti creare una palla ricoperta di muschio entro cui inserire la pianta. Questa forma di giardino è però creata con materiali totalmente naturali ed eco-sostenibili. Le minute dimensioni della sfera faranno rimanere piuttosto piccole le piante mentre all’interno si svilupperà il sistema radicale protetto dalla “pelle” di muschio.

Tradizionalmente in Giappone queste composizioni venivano esposte in una nicchia a parete dedicata chiamata Tokonoma, un elemento fondamentale dell’architettura tradizionale Giapponese, legata alla Cerimonia del Tè.

Domenica 8 aprile un corso a Castello Quistini di Rovato per scoprirli.

MATERIALI (compresi nel costo): Muschio, piantine, terriccio e spago forniti da noi. Qualora non vogliate sporcarvi le mani con la terra sarà necessario portare dei guanti.

Il costo è di 45,00€ e comprende tutto il materiale che servirà per la realizzazione del kokedama.

Clicca qui per info.