Pd Rovato: “anche noi sabato con una maglietta rossa”.

Riceviamo e pubblichiamo dal Partito Democratico di Rovato:

Rovato 05/07/2018

Adesione all’iniziativa “Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità”

Il circolo del Partito Democratico di Rovato aderisce all’iniziativa “Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità “ promossa dall’associazione “Libera” e dal suo presidente Don Luigi Ciotti e da numerose altre realtà associative.

Dal testo dell’appello:
“…Rosso è il colore che ci invita a sostare. Ma c’è un altro rosso, oggi, che ancor più perentoriamente ci chiede di fermarci, di riflettere, e poi d’impegnarci e darci da fare. È quello dei vestiti e delle magliette dei bambini che muoiono in mare e che a volte il mare riversa sulle spiagge del Mediterraneo. Di rosso era vestito il piccolo Alan, tre anni, la cui foto nel settembre 2015 suscitò la commozione e l’indignazione di mezzo mondo. Di rosso erano vestiti i tre bambini annegati l’altro giorno davanti alle coste libiche. Di rosso ne verranno vestiti altri dalle madri, nella speranza che, in caso di naufragio, quel colore richiami l’attenzione dei soccorritori….”

(Qui il testo completo dell’appello:
http://www.libera.it/schede-549-una_maglietta_rossa_per_fermare_l_emorragia_di_umanita)

Pertanto, invitiamo tutta la cittadinanza di Rovato SABATO 07 LUGLIO a indossare una maglietta o un indumento rosso come quei bambini. Per testimoniare che un’accoglienza in grado di coniugare sicurezza e solidarietà è doverosa!

Circolo Partito Democratico Rovato

Annunci

5 pensieri su “Pd Rovato: “anche noi sabato con una maglietta rossa”.

  1. niente maglietta rossa quando i terremotati erano nelle tende d’inverno??? quando si aboliva il articolo 18 dei lavoratori??? niente maglietta rossa per il job act che rendeva tutti precari?????o si preferiva finaziare le banche gratis e lasciare gli indigenti italiani nella miseria….????NIENTE MAGLIETTA ROSSA PER LORO????avete tradito il vostro elettorato e oggi cercate colpevoli per nascondere i veri motivi della vostra debacle….allora non c’era nessuna emoragia di umanita’???? da parte vostra ????

    Mi piace

    • E’ insopportabile il qualunquismo “un tanto al chilo” nelle cose che scrive. Lei quanti terremotati ha ospitato a casa sua? Quanti lavoratori precari ha assunto? E allora la smetta di fare il fenomeno criticando le iniziative di chi chiede che le persone vengano trattate come tali.

      Mi piace

  2. e insopportabile il qualunquismo di CHI DOVEVA FARE E NON HA VOLUTO FARE, E OGGI FA LA VERGINELLA ,COME SE NON FOSSE STATO AL GOVERNO ,,,,criticare le inizative di chi chiede di trattare le persone vengano trattate come tali E COME MAI NON LE AVETE TRATTATE COME TALI ,QUANDO ERAVATE AL GOVERNO ???? .e io sono diventato uno di quei precari che grazie a voi

    Mi piace

    • Può benissimo criticare le politiche di governo (ci mancherebbe) ma potremmo stare qui anche a scrivere decine e decine di pagine con i provvedimenti con cui sono state affrontate le politiche del lavoro dal mondo dell’agricoltura a quello degli stagionali e così via. Ma che si faccia qualunquismo creando una sorta di indegna competizione tra disagi è vomitevole. Lasciare annegare una persona non determina un posto di lavoro a tempo indeterminato per un’altra. Lo capisce?

      Mi piace

      • Sul fatto che si potesse fare di più sulla stabilizzazione di molti contratti del lavoro è vero, è indubbio. Ma dire che non è stato fatto nulla dai Governi PD e che i lavoratori sono stati lasciati a loro stessi oltre che ingeneroso è oggettivamente FALSO!
        In agricoltura ad esempio dopo decenni sono state introdotte leggi di civiltà. I “caporali” vanno in galera ora e c’è il penale anche per gli imprenditori che fanno i furbi. Prima no!

        P.S. A proposito: il governo del “cambiamento” che è ora in carica ha dichiarato la propria intenzione di cancellare il “penale” per l’imprenditore furbo. Lo sapeva?

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...