Non solo Rovato: il Franciacorta a New York. 60 Vip alla corte delle cantine Docg.

franciacorta docg a new yorkSi è conclusa tra martedì e mercoledì scorsi la due giorni newyorkese del Franciacorta, nuovamente protagonista, questa volta oltre oceano. Un arrivo in grande stile già a partire dal martedì sera presso il Consolato Italiano di New York, dove si è svolta una cena esclusiva per 60 ospiti tra importanti giornalisti, personaggi della società newyorkese e influencer americani.

Il Console Generale d’Italia a New York, Francesco Genuardi ha fatto gli onori di casa accogliendo tutti gli ospiti e brindando alle eccellenze italiane nel mondo, insieme al Presidente del Consorzio Franciacorta, Silvano Brescianini l’Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia, Fabio Rolfi che è intervenuto dichiarandoFranciacorta come ambasciatore della qualità lombarda a New York – “Il Franciacorta è un marchio conosciuto e riconosciuto nel mondo per la straordinaria qualità dei vini che propone. La Regione Lombardia ha voluto rimarcare la propria vicinanza istituzionale e il proprio sostegno in questa eccezionale occasione”. – Continua l’Assessore – “I vini lombardi vincono la sfida sui mercati quando puntano sulla distintività, sulla qualità del prodotto e sul legame indissolubile con il territorio. Raccontare all’estero ciò che facciamo in ambito agroalimentare significa creare valore non solo per un comparto per l’intera regione” ha concluso l’assessore.

Gli ospiti hanno assaporato un menù speciale preparato dallo Chef Davide Oldani che ha scelto di accompagnare Franciacorta a New York come Ambasciatore della cucina Italiana per questa cena esclusiva. Il menu si è sviluppato intorno al concetto d’assonanza e contrasto, “temi che stanno alla base della mia Cucina POP.” – Dichiara lo Chef Oldani, – “Franciacorta è un abbinamento perfetto sia per assonanza che per contrasto ai miei piatti” – continua lo Chef – “per esempio, il mio antipasto di Grana Padano caldo e freddo con cipolla caramellata è perfetto per un Franciacorta non dosato, la sua persistenza e l’assenza di zuccheri bilanciano la tendenza dolce della cipolla caramellata, esaltando il salato del Grana.”

“Grazie al menù studiato per l’occasione dallo chef Oldani abbiamo potuto presentare, alle testate più influenti a livello internazionale e ad un pubblico sofisticato, le diverse tipologie ed espressioni di Franciacorta, a testimonianza che i nostri vini non sono solo un ottimo aperitivo ma soprattutto un perfetto abbinamento sia ai cibi della tradizione che a quelli più innovativi” – afferma Silvano Brescianini.

 Dopo il successo dello scorso anno, mercoledì 5 giugno, si è tenuto il Franciacorta Festival presso il “The Redbury Hotel” con la presenza di 25 aziende franciacortine. L’evento si è svolto in due momenti diversi, uno dedicato al trade e l’altro al consumatore: dalle 12.00 alle 15.30 – il classico Walk around tasting con banchi d’assaggio delle singole cantine e la presenza dei produttori; dalle 18.30 alle 21.00 – l’evento è stato aperto al pubblico con isole dedicate alle differenti tipologie (Brut, Satèn, Rosé, Extra Brut e Dosaggio Zero) con sommelier esperti che dirigevano la degustazione. Il Festival ha riscontrato un grandissimo successo, vedendo la presenza di oltre 500 persone.

Si sono tenuti anche due seminari di approfondimento alla scoperta delle diverse tipologie di Franciacorta guidati dalla Ambassador Franciacorta a NY, May Matta-Aliah.

“Il mercato americano è il più importante, ma il più competitivo al mondo, un mercato che riconosce il valore di Franciacorta che è testimoniato dalla crescita costante del prezzo medio e dalla presenza nelle migliori wine list e dove è fondamentale per Franciacorta continuare l’opera di formazione” – dichiara Brescianini. – “Da qui alla fine dell’anno avremo un ricco calendario di degustazioni e seminari grazie al lavoro dei nostri Ambassador, a partnership prestigiose come Vinitaly International Academy, GuildSomm e Ian D’Agata e alle partecipazioni ad importanti eventi come TexSom e SommCon.”

 Le cantine presenti al Festival di New York: Antica Fratta, Azienda Agricola Fratelli Berlucchi, Barone Pizzini, Bellavista, Berlucchi Guido, Bonfadini, Ca’ Del Bosco, Castel Faglia, Castello Bonomi Tenute In Franciacorta, Contadi Castaldi, Corte Aura, Corte Bianca, Faccoli, Ferghettina, La Montina, Lantieri De Paratico, Le Marchesine, Majolini, Mirabella, Monogram, Monte Rossa, Quadra, Ricci Curbastro, Santa Lucia, Villa Franciacorta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...