Bagni di Gong: a Castello Quistini di Rovato arriva Monica Benatti

bagno gong rovato castello quistiniA Rovato…per un bagno di Gong.

Un’esperienza intensa e unica tra i giardini di Castello Quistini, una serata durante la quale le vibrazioni dei Gong avvolgeranno tutte le cellule del corpo favorendo equilibrio e armonia tra Corpo, Mente e Anima. Il bagno di Gong aiuta ad allentare le tensioni, alleggerire i carichi emotivi e favorisce la calma e il rilassamento. Comodamente sdraiati su un materassino, ci si potrà cullare dal suono dei Gong e degli altri strumenti etnici mentre Corpo e Mente si rigenerano, circondati dalla natura e dalle collezioni botaniche del famoso castello franciacortino. Ecco gli strumenti utilizzati nel corso della speciale serata: Gong Planetari, campane tibetane, tamburi sciamanici, tamburo dell’oceano, balafon, kochi, conchiglia Tibetana, cimbali, strumenti della pioggia, strumento del tuono.

La serata è tenuta da Monica Benatti, Naturopata e Gong Master.

CHI E’ MONICA BENATTI Monica Benatti è naturopata e Gong master e lavora con i suoni dal 2001 iniziando con le campane tibetane facendo sia trattamenti individuali, che sessioni di gruppo, con esperienza professionali in diverse strutture. Da qualche anno lavora con i Gong Planetari, gong intonati in accordo con gli armonici naturali basati su calcoli planetari.
DATA E ORARIO: Giovedì 18 Luglio 2019 / h 21,00-22,30 – POSTI DISPONIBILI –
COSA PORTARE: Capo di abbigliamento comodo e di colore bianco, tappetino o doppia coperta.
IN CASO DI PIOGGIA: La serata si terrà sotto i porticati o all’interno del grande salone.
PARTECIPAZIONE: € 20,00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...