Coronavirus, il sindaco di Rovato: “STATE A CASA. Alla Polizia Locale ordine di massima severità”.

ROVATO – COMUNICAZIONI RELATIVE AL CORONA VIRUS.
Comunicazione del Sindaco di Rovato, Tiziano Belotti, di martedi 17.03.2020.

“Carissimi concittadini, vi dico subito che le cose, anche oggi, non vanno bene.

Andiamo subito ai numeri di Rovato: alla giornata di oggi risultano infettate un totale di 47 persone. 6 di questi sono stati dimessi dall’ospedale perché guariti, 5 invece sono deceduti. Registriamo quindi oggi il quinto decesso. Abbiamo poi circa 45 persone in quarantena sorvegliata. Nell’intera provincia i numeri sono terribili e questa sera nemmeno definitivi. Diciamo verosimilmente che siamo a circa 3.200 malati con 375 decessi. Ciò significa che nella Provincia di Brescia in un solo giorno i contagiati sono aumentati di circa 450 unità con circa 65 nuovi decessi, numeri mai raggiunti finora.

Aggiungo niente, perché solo un cretino può non rendersi conto di quanto sia grave la situazione. STATE A CASA. Non mi interessa se vi state annoiando, se avete bisogno di pascolare, se dovete fare sport, se dovete muovere il culo o acquistare le crocchette del cane in quel negozio fuori paese. Ho dato ordine alla Polizia Locale di usare la massima severità. Se poi verrete a lamentarvi per la denuncia sappiate che vi prendo pure a male parole.
Il CoronaVirus è contagiosissimo; se uscite in questi giorni ve lo portate a casa e lo trasmettere a tutti i vostri cari. Garantito. Quindi pensateci prima di uscire !!

A questo punto esprimo il consueto e doveroso pensiero di enorme gratitudine a tutti i sanitari (medici di base, farmacisti, soccorritori, infermieri medici d’ospedale ausiliari, amministrativi, ecc.), sui quali stanno gravando buona parte delle fatiche e delle responsabilità di queste maledette giornate.

Un abbraccio (virtuale). E Sempre nella convinzione che, tutti insieme, ci lasceremo alle spalle anche questa bruttissima situazione. Se presto o tardi dipende solo da noi, e, a questo punto forse, anche da qualche preghiera”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...