Al “Gigli” di Rovato incontro online con il territorio con il progetto Erasmus+

Riceviamo e pubblichiamo dall’istituto d’istruzione superiore “Lorenzo Gigli” di Rovato:

“Venerdì 22 maggio alle ore 14, gli studenti delle classi 3C e 3 E del liceo delle scienze umane, dell’Istituto d’Istruzione Superiore Lorenzo Gigli di Rovato, nel corso della consueta riunione operativa del progetto Erasmus+ “Gender Inequality”, hanno incontrato in modalità smart working (utilizzando la piattaforma Zoom) il Sindaco di Rovato, Tiziano Alessandro Belotti.

I ragazzi, coordinati dai professori Maria Luisa Luisa Provezza, Barbara Siviglia, Silvio De Girolamo e Mattia Lancini, dopo aver ringraziato il primo cittadino per la vicinanza dimostrata dall’amministrazione comunale ai progetti di mobilità studentesca europea, hanno ricordato come il gruppo abbia continuato a lavorare a distanza, nonostante il periodo di quarantena dovuto al Covid-19.

Continua a leggere

Rovato: da “Liberi Libri” mascherine e camici alla casa di riposo “Lucini Cantù”

Dall’Associazione Liberi Libri di Rovato:
“Siamo a comunicavi che la raccolta fondi Liberi Libri destinata alla RSA Lucini Cantù di Rovato, si è conclusa con l’acquisto di n.500 mascherine e 200 camici per gli operatori della Casa di Riposo.
In fotografia la consegna del materiale, alla presenza del Presidente della RSA Nicola Bonassi e della nostra Presidente Lucia Messali”.
La raccolta, durata 36 giorni, ha fruttato 2420 euro.
Di seguito, il comunicato che lanciava l’iniziativa, ora conclusa:

“Sarà attiva da venerdì 10 aprile ReSpiriAmo, la raccolta fondi che l’Associazione Liberi Libri propone a favore della Casa di Riposo Lucini Cantù di Rovato. A seguito di un confronto con il Presidente della RSA, Nicola Bonassi, è infatti emerso che la struttura necessita in maniera urgente di mascherine di tipo FFP2 – con prestazioni superiori rispetto alle semplici mascherine chirurgiche – che possano impedire il diffondersi del contagio all’interno della struttura.

Continua a leggere

Furto contro Rovato Soccorso, da mesi impegnata contro il Covid19

Brutto episodio nella notte tra domenica e lunedì a Rovato.

Alcuni malviventi si sono introdotti nella sede di Rovato Soccorso, l’associazione di pubblica assistenza attiva dal 1995 e particolarmente impegnata contro il Covid19, razziando le monetine delle macchinette automatiche.

Poco il danno economico, molto l’amarezza, come mostra il post condiviso da Rovato Soccorso:

“In quest’ultimo periodo ci siamo positivamente sorpresi molte volte per i numerosi gesti di affetto, generosità, stima e solidarietà che abbiamo ricevuto e per i quali siamo immensamente grati.
Purtroppo, la scorsa notte ci siamo stupiti in senso negativo. Siamo stati infatti vittime di un furto presso la sede della nostra Associazione, un’ Associazione di VOLONTARIATO!!!!!!!!!!!!!
Ora, senza dilungarci nel dire quanto riteniamo vile e riprovevole questo gesto, abbiamo ritenuto opportuno informarvi di quanto accaduto e del fatto che non ci lasceremo spaventare ma adotteremo le dovute precauzioni affinché ciò non si ripeta più”.

Rovato: dal Comune tablet all’istituto comprensivo Don Milani

Il Comune di Rovato informa, con una nota, di una donazione di tablet all’istituto scolastico comprensivo Don Milani, che copre la materna statale di via Santa Caterina, le elementari di Rovato centro e delle frazioni e la scuola media statale di via Costituzione.

Il materiale è stato consegnato a Caterina Archetti, dirigente scolastica dell’IC di Rovato:

“Gli assessori Pieritalo Bosio e Daniela Dotti hanno consegnato oggi alla dirigente scolastica, professoressa Archetti, dei tablet donati dall’Amministrazione comunale, affinché siano utilizzati per il potenziamento della didattica a distanza.

In questi mesi di lockdown si sono rivelati strumenti preziosi, che potranno comunque continuare ad essere utilizzati con profitto dopo la fine dell’emergenza sanitaria.

L’Istituto Comprensivo, destinatario della donazione, deciderà come assegnare i tablet considerando le esigenze didattiche”.

Covid19 e politica: la Lega Rovato replica agli attacchi contro Regione Lombardia da parte del Partito Democratico

Anche a Rovato oggi, lunedì 18 maggio 2020, possono riaprire la quasi totalità delle attività (oltre 2.500 quelle registrate alla Camera di Commercio), oltre al mercato del lunedì, non solo con i banchi alimentari, come avvenuto lo scorso lunedì

Nel frattempo la politica locale si scalda. La Lega Rovato ha infatti replicato, via Facebook, all’attacco arrivato sullo stesso – popolare – sociale network da parte del Partito democratico Rovato sulla gestione di Regione Lombardia dell’emergenza Covid19.

“Non abbiamo tempo – scrive il segretario del Carroccio, Stefano Venturi – da perdere in polemiche create ad arte dal Pd, in questo delicato momento lasciamo la parola all’assessore Gallera, relativamente alle polemiche sollevate sulla questione tamponi e test sierologici”.

Sulla pagina Facebook della Lega Rovato viene poi postato il video di replica dell’assessore regionale al Welfare e alla Sanità, Giulio Gallera: clicca qui per vedere il video pubblicato dalla Lega Rovato.

Continua a leggere

Rovato: 31enne in stato confusionale salvato in via Montenero

Momenti di tensione stamattina, venerdì, a Rovato.

In via Montenero un giovane di 31 anni, appeso alla ringhiera del balcone, è stato trovato dai famigliari. Il ragazzo rifiutava, però, i tentativi di soccorso.

E’ così scattata la chiamata al 112, che ha mandato sul posto la Polizia locale di Rovato, i Carabinieri e due ambulanze.

Alla fine si è riusciti a fare scendere il 31enne, condotto all’ospedale di Chiari per accertamenti.

Pur in stato confusionale, sta bene.

La situazione, quindi, si è alla fine risolta in maniera positiva.

 

Non solo Rovato. “Smart Water”: sul web il progetto di Acque Bresciane per tutelare l’oro blu

Smart Water è il nuovo progetto “a distanza” che Acque Bresciane, società che gestisce il prezioso bene a Rovato e in altri 92 Comuni, dove abita oltre mezzo milione di persone, ha deciso di mettere in campo per far fronte alle numerose richieste di lezioni e visite dello Sportello scuola, sospese in concomitanza dell’epidemia Covid -19.

Per questo Alex e Flow, i beniamini del fumetto creato da Acque Bresciane attraverso la penna di Silvio Boselli, si sono trasformati in un corto metraggio di animazione e ci spiegheranno come funziona il ciclo dell’acqua oltre ad accompagnarci alla scoperta di tanti altri film animati in cui l’Acqua è protagonista, in un modo o nell’altro.

Al video animato di presentazione, ogni martedì e venerdì si aggiungono una serie di cortometraggi, che si trovano gratuitamente in rete, sul rispetto dell’ambiente, le risorse idriche e più nello specifico l’acqua e il suo (consapevole) utilizzo.

Brevi film per riflettere, per divertirsi e per scoprire piccoli, grandi progetti dedicati all’acqua e alla sua importanza. Nella proposta sono inseriti anche film realizzati da ragazzi e bambini.