Calcio: il Rovato nelle mani di un nuovo mister. Scelto Riccardo Poma

E’ stato ufficializzato nel corso di una conferenza stampa, tenutasi presso il centro sportivo Campo Maggiore di Rovato, alle ore 19 di giovedì 22 aprile, il nuovo tecnico dell’ASD Rovato Calcio.

La scelta della società è ricaduta su RICCARDO POMA, ex allenatore di Orsa Iseo, Calcio e Trevigliese.

A lui, il compito di guidare i nostri ragazzi nel campionato d’eccellenza (stagione calcistica 2021-2022).

Il presidente Alberto Lancini, a nome del club rovatese, ha stretto la mano di mister Poma, dandogli il benvenuto e augurandogli di fare un buon lavoro.

Al “Mugello” buona prova di Manuel Rocca, pilota di Lodetto di Rovato

Il pilota di Lodetto di Rovato, Manuel Rocca, è andato in scena allo storico Mugello.

Va in archivio – ma quello dei ricordi veramente speciali – il Primo Round per il Team Promodriver nel CIV Supersport 600 sui saliscendi toscani del Mugello, impegnato a tener testa ad una griglia di partenza che ha annoverato oltre trenta sfidanti e numerose wild card di caratura mondiale. La gara si è svolta a porte chiuse, nel rispetto delle normative anti-Covid, ma sulle gradinate risaltava (per la prima volta in assoluto al CIV) un grande banner della Città di Rovato inneggiante al nostro Manuel; chiara la volontà del Fan Club di far sentire la vicinanza al proprio pilota e concittadino in questo periodo di distanziamento sociale. Sabato 17 e domenica 18 Aprile, ha così preso ufficialmente il via la stagione agonistica del giovane motociclista rovatese Manuel Rocca, impegnato come rookie, nel massimo campionato motociclistico di velocità a livello nazionale nella categoria SSP600. Il lodettese è sceso in pista in sella alla Yamaha del Team Promodriver e ha fronteggiato insieme al suo mentore e compagno di squadra Roccoli la folta schiera di piloti agguerriti su di un tracciato che misura complessivamente 5.245 metri articolato in 15 curve, con un rettilineo dove i piloti possono raggiungere i 350km/h.

Continua a leggere

25 aprile: a Rovato “Un fiore per la Resistenza” con la sezione Anpi

L’Anpi di Rovato, in collaborazione con la sezione di Erbusco, raccoglie l’appello dell’Anpi nazionale per un 25 aprile, Festa della Liberazione dal nazifascismo, ancora condizionato dalla pandemia ma non in modalità “lockdown”, come accadde nel 2020.

L’appuntamento è per un presidio, nel rispetto delle norme antiCovid19, alle ore 10.30 sul sagrato della scuola primaria Don Milani di Rovato Centro.

“Dopo la cerimonia – spiega l’Anpi – portare un fiore e un saluto a chi ha combattuto la libertà”.

Diverse le targhe di vie e piazza individuate: Corso Silvio Bonomelli, Spalto Giacomo Matteotti, via Sandro Pertini, via Antonio Gramsci, via XXV Aprile, vicolo Vincenzo Vighenzi, Spalti Don Minzoni.

Alco e Rovato: interesse di Conad. Chiusi i punti vendita

Il gruppo Conad ha formalizzato il proprio interesse ad acquisire parte di Alco, la società di Rovato storicamente presente nel settore della distribuzione di alimentari ma non solo.

Il gruppo Conad a metà aprile si è detto interessato a portare sotto la propria ala una ventina di punti vendita, per un totale di circa la metà (350) degli attuali 700 dipendenti.

Nel frattempo hanno chiuso, per ora in via provvisoria, tutti i punti vendita a marchio Altasfera (incluso Rovato) e quattro supermercati (Despar di Bergamo, Capriolo, Lograto e Lodrino), seguiti subito dopo dagli altri punti vendita a marchio Eurospar, Despar e Interspar (tra cui Rovato e Chiari).

Prosegue la discussione invece in merito agli ammortizzatori sociali per i lavoratori e il procedimento di concordato, davanti al Tribunale fallimentare di Brescia.

Lettera da Tino Buffoli: “non sacrifichiamo gli affetti dei nostri anziani al Covid”

Riceviamo e pubblichiamo da Agostino “Tino” Buffoli, già vicesindaco di Rovato e autore, sul nostro blog, di diverse rubriche (clicca qui), questa lettera relativa agli anziani e alle case di riposo ai tempi del Covid. Specifichiamo ovviamente che la Rsa di Rovato non ha responsabilità e applica le normative nazionali: la situazione locale è uguale a quella di tutta Italia. Resta comunque urgente il tema, generale e quindi anche locale, dei nostri anziani, delle loro vite e dei loro affetti, davanti al Covid.

“Agli anziani delle RSA, anche a Rovato e complice il COVID, continuano ad essere negati gli affetti dei famigliari.

Per le restrizioni del Coronavirus, permane il divieto delle visite, come del resto avviene nella quasi totalità delle residenze protette, tanto che la vicenda degli anziani segregati nelle case di riposo a causa di questa malattia, sta diventando un problema grave, intollerabile che dovrà essere quanto prima affrontato e risolto.

 Da troppi mesi, dall’inizio della pandemia, coniugi, figli, fratelli, nipoti,  non possono visitare i propri cari ricoverati: Anziani fragili e  indifesi lasciati in solitudine senza il conforto e l’affetto dei parenti così che li possano rincuorare e accompagnare  per l’ultimo tratto del loro cammino. (Nè i palliativi delle telefonate e delle video chiamate, nè le buone cure del personale potranno mai sostituire il calore della carezza di una persona cara!)

Dobbiamo proprio sacrificare ogni buon sentimento alla crudeltà del Covid?? Non vi è forse modo di trovare soluzioni pur prudenti e accorte che permettano di aprirsi ad un atto di umanità??

Si dirà…è la Legge… sono le Disposizioni!! Ma spesso viene comodo farsi usbergo delle discipline, specie se la loro osservanza vuole tutelare un bene grande  come la salute: ma nessuna regola può essere tanto spietata da negare l’umano bene verso i propri cari, specie se ammalati e costretti lontani da casa!

A chi dunque, la colpa di veder morire in solitudine un malato terminale senza la carezza di un famigliare? A chi il torto incancellabile, l’amarezza e lo sconforto del figlio cui è negato l’ultimo saluto al padre o alla madre morente?

Riflettiamo e facciamo nostra l’esortazione di Papa Francesco: “Per ogni nostro anziano ci sia la via della tenerezza”

Tino  Buffoli                                                                   

Aprile 2021″