Pasta Zara: l’azienda conferma la volontà di chiudere Rovato entro fine 2021

Pasta Zara non si ferma: l’azienda agroalimentare veneta, che una decina d’anni fa aveva rilevato l’ex Pastificio Pagani di via XXV Aprile a Rovato, vuole chiudere lo stabilimento entro il 31 dicembre 2021, facendo così sparire – oltre che una storica produzione locale – anche 81 posti di lavoro.

Ad Assoindustria Veneto si è tenuto il primo incontro con i sindacati, rappresentati – a livello locale – da Daniele Cavalleri (Fai Cisl) ed Enrico Nozza Bielli (Flai Cgil).

Il patron del gruppo, Furio Bragagnolo, ha sostenuto di non avere ricevuto proposte alternative per cedere a un altro gruppo il pastificio di Rovato. Questo fattore, unito al calo di domanda e all’aumento notevole del prezzo delle materie prime, ha fatto dire stop a Pasta Zara.

Resta segnata da un forte punto interrogativo la sorte di 81 persone, 81 famiglie, in gran parte di Rovato, che entro due mesi scarsi potrebbe non avere più un lavoro.

Su questo fronte la prima richiesta dei sindacati è stata quella di proseguire il confronto, attraverso accordi specifici a seconda delle diverse situazioni dei lavoratori: da chi potrebbe essere accompagnato alla pensione a chi, invece, dovrà reinventarsi un lavoro e (almeno un pezzo) di vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...