Pasta Zara chiude a Rovato: la reazione del Pd Sebino – Franciacorta e de “La Civica”

Pasta Zara di Rovato: l’annunciata chiusura dello stabilimento di via XXV Aprile, con 81 posti di lavoro che rischiano di essere spazzati via entro il 31 dicembre 2021, provoca la reazione del Partito democratico di Sebino – Franciacorta, a cui fa riferimento anche il circolo dem di piazza Palestro a Rovato.

Di seguito, la nota del Pd, con il portavoce Paolo Bonardi, oltre che di Elena Zoppi, capogruppo in Consiglio comunale a Rovato per “La civica”:

Chiusura stabilimento Pasta Zara di Rovato

Il Partito Democratico della Franciacorta apprende con grande preoccupazione l’intenzione di Pasta Zara S.p.A. di chiudere entro fine anno lo stabilimento produttivo di Rovato, mettendo a rischio il futuro di 81 famiglie. In occasione del confronto tra i sindacati e la proprietà, Paolo Bonardi portavoce del PD Franciacorta, chiede che “per prime vengano tutelate le posizioni dei lavoratori, sia attraverso un reinserimento lavorativo, sia con l’accesso agli ammortizzatori sociali.”

Unitamente a quanto espresso dal PD di zona si aggiunge la grande preoccupazione della lista consiliare rovatese “La civica” per voce della capogruppo Elena Zoppi: “non molto tempo fa abbiamo assistito alle difficoltà del gruppo Altasfera di Rovato, che ha causato una serie di problematiche a molte famiglie rovatesi ed oggi apprendiamo della chiusura di un’altra realtà produttiva storica, decisione che rappresenta sicuramente una ferita per Rovato e la Franciacorta. È doveroso attivarsi affinché ad ogni livello istituzionale ci si faccia carico di trovare soluzioni che tutelino 81 famiglie vittime di questa decisione”.

Il caso Pasta Zara si aggiunge ad altri casi simili di chiusure di imprese nel territorio bresciano. La domanda che sorge spontanea è che cosa stiano facendo le autorità competenti, in particolare i vertici regionali lombardi per tutelare la libertà di impresa e
agevolare le attività produttive del territorio in periodo di crisi latente e continuo aumento delle materie prime. Ma altrettanto importante, ci chiediamo come PD della franciacorta, cosa stiano facendo per tutelare i posti di lavoro delle famiglie e i lavoratori che quel lavoro l’hanno già perso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...