Perchè Brescia e Bergamo sono rivali? Lo “spiegone” è made in Rovato

Tra una ventina di giorni Brescia e Bergamo diventeranno capitali italiane della cultura: Rovato, esattamente al centro, potrà dire la sua sui flussi culturali e turistici oppure no, come già accaduto purtroppo con la Ciclovia della Cultura, che non toccherà il nostro territorio passando invece più a nord, dalle Torbiere?

Al momento non è dato sapere se ci saranno o meno iniziative nella capitale della Franciacorta. Proprio da Rovato, però, arriva una gustosa ricostruzione storica sul motivo della storica rivalità (non solo calcistica) tra bresciani e bergamaschi.

Il merito è di Alberto Fossadri, curatore della pagina sociale e del blog “Brescia Genealogia”.

Un assaggio del testo:

“Il campanilistico antagonismo tra le due realtà lombarde è di vecchia data, e ben più radicato di un confronto calcistico. Per la precisione, si deve risalire all’undicesimo secolo. Lo sfruttamento delle acque dei fiumi nelle comunità rurali del medioevo è d’importanza strategica. La proprietà sui corsi d’acqua permette a chi ne ha diritto la navigazione, la costruzione di porti e ponti, lo sfruttamento della forza motrice per il funzionamento di mulini e magli, e il controllo delle sue risorse: il pescato e soprattutto l’acqua che può essere deviata in seriole ed utilizzata per irrigare la campagna.

Nel diritto medievale, la proprietà dei fiumi è dell’imperatore del Sacro Romano Impero che ne può disporre a suo piacimento. Così l’imperatore Corrado II il Salico, concesse al vescovo di Bresca Ulderico la giurisdizione sull’Oglio su entrambe le sponde nel 1037. Anche il vescovo di Bergamo nel 1041 ottenne dal successore Enrico III tutti i diritti sul contado bergamasco, il cui confine di levante è rappresentato dall’Oglio. Il vescovo di Brescia, sicuro del suo diritto su entrambe le rive e forte del primo decreto imperiale si sentiva l’unico padrone del fiume. Chiunque avesse avuto bisogno di utilizzarne le risorse doveva rivolgersi a lui. Facile immaginare che bergamaschi e cremonesi mal sopportavano la totale supremazia bresciana sulle due sponde dell’Oglio…”.

CLICCA QUI per continuare a leggere

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...