Liceo “Gigli” di Rovato: in giro per l’Europa…a sostegno dell’uguaglianza di genere.

liceo gigli contro disparità di genereLa disparità di genere non va combattuta a parole ma con i fatti. A dimostrarlo sono gli studenti delle classi 3C e 3E dell’Istituto Lorenzo Gigli di Rovato che hanno aderito ad un progetto sulla piattaforma eTwinning, basato sul tema del “Gender inequality in schools”.

Quest’ultimo ha permesso loro di partecipare all’Erasmus+: il programma promosso dall’Unione Europea che offre ai giovani opportunità di studio, formazione, esperienze lavorative o volontariato all’estero.

A prendere parte all’iniziativa, saranno 12 studenti delle due classi terze del liceo delle scienze umane che, dopo essere stati selezionati tramite un esame interno alla scuola, trascorreranno una settimana presso alcune famiglie di Spagna, Bulgaria, Grecia e Turchia.

Durante la mobilità, gli alunni saranno protagonisti di attività quali spettacoli teatrali, presentazione di poster, realizzazione di fumetti e di contenuti multimediali che promuovono l’uguaglianza di genere.

Come afferma la professoressa Maria Luisa Provezza, responsabile del progetto: “La particolarità del progetto sta nel fatto che gli studenti potranno sviluppare le loro competenze di cittadinanza globale, sperimentando direttamente lo scambio di esperienze con compagni stranieri”.

La prima esperienza all’estero prenderà avvio il prossimo 10 dicembre a Malaga, in Spagna, mentre l’ultima si concluderà a Istanbul, in Turchia, nel maggio del 2021.

 

mentre l’ultima si concluderà a Istanbul, in Turchia, nel maggio del 2021.

Rovato: Piazza Cavour contro la violenza di genere. Per…pochi minuti.

liberi libri rovato bad news violenza genere“Ci sono molti modi per rovinare una piazza e il suo porticato monumentale. Questo, per esempio, è uno”, con l’immagine delle 18 colonne di piazza Cavour a Rovato ricoperte di rosso, per l’installazione “Bad news” contro la violenza di genere, realizzata dall’associazione Liberi libri.

Il virgolettato è stato pubblicato su Facebook dal sindaco, Tiziano Belotti, nel primo pomeriggio di sabato. Alle 16.30 Liberi Libri ha inaugurato l’installazione, con una pellicola rossa in plastica (in gergo tecnico, un film) ad avvolgere tutto il colonnato di piazza Cavour, fino a un’altezza di circa tre metri. Appoggiate sulle colonne, divenute rosse, dei cartelloni, alti circa un metro, con frasi contro la violenza di genere e volti e parole di donne coraggiose e forti, da Piera Stretti (fondatrice della Casa delle Donne di Brescia) a Franca Rame.

Alle 18, in piazza Cavour, era sparito tutto, per un’ordinanza comunale, dovuta al mancato preavviso – spiega il Municipio – non dell’installazione in sé, ma della pellicola rossa.

Di seguito, il lungo comunicato di replica di Liberi Libri.

In mezzo, un sabato rosso, rosso di…vergogna a Rovato. Perchè aldilà di torti e ragioni, quello che rimane è quello che…non c’è: vale a dire, nessuna installazione, e nessun messaggio contro la violenza di genere, una vera emergenza – questa sì! – di questo Paese.

Comunque la si metta.

Il comunicato:

L’associazione Liberi Libri è profondamente triste, delusa e rammaricata nel riferire i gravissimi fatti accaduti nella giornata di oggi, sabato 16 novembre 2019, nella bellissima cornice di piazza Cavour, Rovato.
L’associazione Liberi Libri, che coopera da quasi dieci anni con il Comune di Rovato e con altri enti e associazioni in maniera proficua e senza aver mai avuto il benché minimo problema, partecipa sin dal 2015 alle iniziative di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne promosse da Auser Rovato.

Negli anni scorsi abbiamo importato, primi in Italia, l’installazione “What were you wearing? / Com’eri vestita?”, realizzata dall’Università del Kansas e riproposta a Rovato, a Brescia e in diversi altri comuni della nostra provincia in collaborazione con Casa delle Donne – Centro Antiviolenza Onlus.

Continua a leggere

Manzo all’olio: domenica la Confraternita di Rovato in piazza Cavour.

La Confraternita del manzo all’olio di Rovato, dopo il grande successo del Chilometro del manzo all’olio, a settembre, riparte con la campagna di tesseramento.

L’appuntamento è per la mattinata di domenica 17 novembre in piazza Cavour.

Il costo è di 50 euro.

La Confraternita, la prima a Rovato, è nata nel 2018.

Così i soci e il Gran Maestro, Alberto Bittu, presentavano l’anno scorso gli obiettivi del sodalizio:

“Raramente accade che un piatto, una preparazione culinaria, abbia così certi natali come accade per il Manzo all’olio a Rovato. Ragioni storiche pluricentenarie  sono alla base di questo singolare primato.

La Confraternita che oggi viene presentata è frutto di quelle vicende storiche e si lega fortemente al passato, con l’impegno di guidare verso il futuro la ricetta più simile possibile a quella originaria, che peraltro pochi giorni fa ha ricevuto conferma da parte del Ministero competente del marchio di tutela di Denominazione Comunale.

Ciò è stato reso possibile grazie agi sforzi di molti operatori: degli allevatori locali che mettono a disposizione una materia prima di grande valore, dei macellai di Rovato che con sapienza e rigore forniscono regolarmente i pezzi anatomici migliori e adatti al piatto, dei ristoratori che con scrupolo e maestria eseguono il Manzo all’olio di Rovato secondo le prescrizioni del Regolamento municipale.

Continua a leggere

Musica: sabato al “28 Maggio” di Rovato concerto per un giovane scomparso di recente. Serata punk con i Klasse Kriminale

marco ballestrino klasse kriminaleConcerto sabato sera a Rovato per ricordare un giovane scomparso in un incidente stradale a fine settembre (clicca qui). A salutarlo, aiutando così la famiglia, ci saranno quattro tra i nomi di punta della scena punk del Nord Italia, ospitati dal centro sociale 28 Maggio di via Europa, 54. Nome di punta quello dei Klasse Kriminale, in attività ormai da oltre trent’anni, guidati dal frontman Marco Ballestrino.

La notizia arriva da Punkadeka, uno dei più importanti portali italiani di musica punk e dintorni, che nel fine settimana risuonerà (cosa piuttosto inusuale) anche in Franciacorta.

Ecco la nota:

“Martedì 17 settembre abbiamo appreso la tragica notizia della prematura scomparsa di Cristian, un amico, un ragazzo Skin della provincia di Bergamo, deceduto dopo un tragico incidente stradale.

Aveva solo 38 anni, troppi pochi per lasciare Jessica, sua moglie e il piccolo Enea di 4 anni.

Questa serata la vogliamo dedicare a lui.
Ci piace pensare che, anche se non fisicamente, con l’anima sia con noi.
Il ricavato della serata sarà devoluto alla famiglia.

……

Alle ore 20.00 sarà presentato il libro “Spirit Of ‘69”, nella serata sarà presente oltre al nostro banchetto con le Skinzine ”Oggi Come Ieri”, il banchetto per la campagna ”One Law For Them, One Law For Us” di Dopo Lavoro Skinhead, con a disposizione le copie del libro.

Alle ore 21.00 puntuali saliranno sul palco:

KLASSE KRIMINALE (Oi!, Street Punk da Savona)
FECCIA ROSSA (Oi! da Verona) Presentazione nuovo album!
SPACCASTRONZI (Oi! da Crema)
MINERS (Oi! da Bergamo)

A conclusione serata poi, Dj Set by GioSkaRocksteady & LisaSixties (Ska, Rocksteady, Skinhead Reggae, Soul, Beat)”.

 

Coldiretti: Rovato ospita la 69esima Giornata del Ringraziamento

coldiretti rovatoRovato ospita la 69esima Giornata del Ringraziamento provinciale, voluta da Coldiretti Brescia.

Due gli appuntamenti, venerdì 15 e domenica 17 novembre.

Il programma:

Venerdi 15 novembre 2019 – ore 10.30

Sala Civica Del Foro Boario Piazza Giuseppe Garibaldi – Rovato Convegno

… E NON CI SONO PIÙ LE: MEZZE STAGIONI!

RELATORI

Andrea Giuliacci      Meteorologo, climatologo e  accademico

Ermete Realacciì    Presidente fondazione Symbola

Francesco Vincenzi    Presidente dell’ Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle acque Irrigue

Fabio Rolfi     Assessore all’ Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia

Attilio Visconti   Prefetto di Brescia

Ettore Prandini    Presidente Sazionale Coldiretti

Modera

Felice  Adinolfi  Professore Associato per il settore scientifico disciplinare Economia ed Estimo Rurale presso l’U nìversità degli Studi di Bologna

 Domenica 17 novembre 2019 – Rovato

8.00    Raduno dei trattori presso La Loggia in Via Salvella, 18

8.15 Partenza della sfilata dei trattori per le vie della città

9.00    Ritrovo delle autorità e della cittadinanza in Piazza Cavour

9.30 Santa Messa presieduta dal Vescovo di Brescia S.E. Mons, Pierantonio Tremolada presso la Chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta

10.30 Benedizione delle macchine agricole

10,45 Saluto delle autorità

11.30 Agriaperitivo con prodotti km O

Durante l’evento sarà presente il Mercato di Campagna Amica

 

“Bad news”: a Rovato un’installazione contro la violenza di genere.

bad news liberi libri rovato donne Rovato ospita l’inaugurazione dell’installazione Bad News – Se la violenza fa notizia, anche la notizia fa violenza, in programma per il prossimo sabato 16 novembre alle ore 16.30 a Rovato, Piazza Cavour.
L’iniziativa dell’associazione Liberi Libri rientra all’interno della rassegna realizzata da Auser Insieme Rovato in occasione della giornata contro la violenza sulle donne. La rassegna giunge quest’anno alla sua quinta edizione e, come sempre, coinvolge numerose associazioni rovatesi.
“Liberi Libri – dice il sodalizio – ha voluto per questa edizione riflettere sull’importante ruolo che i mezzi di comunicazione hanno nella narrazione della violenza di genere e di come questa narrazione finisca spesso per diventare veicolo di un messaggio sbagliato, che assolve il violento e condanna la vittima e non contribuisce alla crescita morale della nostra società, ancora troppo lontana da una vera e sana parificazione della dignità di uomini e donne.

Continua a leggere

Norcini: inizia a Rovato il 17esimo corso per diventare esperti macellai

Rovato Franciacorta Associazione Norcini BrescianiNuovo corso a Rovato per l’Associazione Norcini Bresciani, uno dei pilastri della tradizione della carne rossa nella capitale della Franciacorta.

Pochi giorni fa il Salone del Pianoforte, al primo piano del Municipio di via Lamarmora, 7 a Rovato, ha ospitato la presentazione della stagione 2019/2019, che prende il via come consuetudine nel mese di novembre.

Quello appena partito è il corso numero 17 per i norcini, sodalizio nato a inizio anni Duemila per conservare la tradizione dei “massadur” (gli antichi macellai del maiale), allora in fase di scomparsa, aggiornando quella storia fortemente rovatese con le recenti normative igienico-sanitarie.

“Il norcino – si legge sul sito norcinibresciani.it – è colui che macella il maiale e si occupa di lavorarne le carni. Può anche riferirsi al gestore della norcineria, ovvero la bottega dove si preparano e si vendono tutti i prodotti derivati dalla lavorazione delle carni di maiale. Questo termine non è molto conosciuto nel bresciano, dove questa figura ha diversi nomi che variano in funzione della influenza dialettale locale (masadur, copa sì).

Continua a leggere