Sport: riparte la corsa europea di Manuel Rocca, motociclista made in Rovato

Si annuncia un 2022 davvero elettrizzante quello di Manuel Rocca, giovane ma già rampante motociclista di Lodetto di Rovato. E’ stata riconfermata non solo la collaborazione con il team ma ci sarà una squadra dedicata solamente a lui. La struttura quest’ anno schiererà due piloti ma con squadre indipendenti, per lavorare al meglio e continuare la crescita di Rocca.

Victor Ziviani capotecnico  e il suo staff ormai al terzo anno consecutivo nel Civ 600 con la sua esperienza porterà nuova linfa al progetto di crescita di Rocca. “Manca meno di un mese – dice Ziviani – alla prima gara di Ssp 600 New Generation, la nuova categoria del CIV 2022. Siamo fieri di intraprendere questa avventura con il rovatese Manuel. Ringrazio per le collaborazione il team Promodriver per il materiale fornito e location, tutto il mio staff che si impegna sempre con passione e Manuel per le soddisfazioni e l’impegno nell’improntare la stagione 2022”

Manuel Rocca ha reagito così alle belle parole: “Sono felice di poter rinnovare anche quest’anno con il team Promodriver affiancato dal mio capo tecnico Victor Ziviani. Sarà un anno molto impegnativo ma insieme alla mia squadra potremo fare sicuramente bene. Ringrazio tutti gli sponsor che da sempre mi accompagnano e soprattutto chi da nuovo sponsor a deciso di percorrere questa avventura”

Rovato: morto Sergio Gnutti. Era presidente della Eural, storica fabbrica d’alluminio di via Sant’Andrea.

E’ morto Sergio Gnutti, presidente della Eural, l’azienda di via Sant’Andrea a Rovato che si occupa di lavorazioni in alluminio e che conta, in totale, circa 400 dipendenti.

Era fratello di Giuliano Gnutti, scomparso nel 2020. I due erano figli di Oreste Gnutti, che aveva fondato la fabbrica rovatese nel 1967, staccandosi dagli altri fratelli, rimasti invece a Chiari con le storiche Trafilerie di famiglia, leader nel settore dell’ottone.

I funerali si tengono sabato 19 marzo in città a Brescia, alle ore 13.45 nella chiesa di San Francesco di Paola a Brescia, in via Benacense, 27.

Covid e Rovato: il virus rialza la testa. Superati i 4mila casi dall’inizio della pandemia

Un cittadino di Rovato su cinque è risultato positivo al Covid negli ultimi due anni. E’ il conteggio dell’Ats di Brescia, che certifica nella capitale della Franciacorta 4076 casi dal marzo 2020 al marzo 2022. Le vittime ufficiali sono 63.

Nelle ultime 24 ore i nuovi casi sono tornati in doppia cifra: 11, per l’esattezza.

Segno che anche a Rovato la pandemia non è finita, al pari del resto della provincia di Brescia (tornata sopra i mille casi), d’Italia (sopra gli 80mila) e del mondo.

E’ quindi ancora necessario prestare attenzione, con le misure che ormai abbiamo imparato a conoscere, dalla mascherina al distanziamento. Senza, per questo, congelare la propria vita.

Ma…con la testa.

Rovato: gli oratori raccolgono disponibilità ad accogliere profughi dall’Ucraina

Gli oratori di Rovato Centro e Lodetto, in collaborazione con il Comune di Rovato, raccolgono le disponibilità di famiglie rovatesi per accogliere famiglie in fuga dalla guerra in Ucraina.

Come? Si può passare direttamente negli oratori e comunicare tutte le informazioni utili, oppure telefonare agli educatori (vedi numeri e orari nell’immagine). Chi avesse invece una disponibilità immediata, può chiamare il curato dell’oratorio di Rovato, don Giuseppe Baccanelli, al numero telefonico 338-3750407.

Continua a leggere

Teatro a Rovato: domenica l’Auser invita a…”Villa degli Oleandri”. Ingresso gratuito.

dav

Da Auser Rovato:

“Con Auser a Villa degli Oleandri. Domenica 13 marzo a Rovato!

Ed eccoci qui con una proposta che vuole essere di leggerezza, dopo tanti mesi che sono stati pesanti per le preoccupazioni e le limitazioni che la pandemia ha creato a tutti noi.

Infine con l’aggiunta di una guerra che nella sua drammaticità non ci dà certo motivi per essere allegri. La festa della donna induce a compiere svariate riflessioni che portano ad affrontare tematiche urgenti sia di tipo politico che umano. Occorre considerare tutta una serie di lotte che non finiscono mai e che richiedono continui aggiustamenti.

Ma noi, con il nostro laboratorio teatrale, il gruppo delle Danzatrici scalze e con la regia di Simona Rosa,  vi invitiamo a Villa degli oleandri per sorridere un po’. Ne abbiamo bisogno.

Un gruppo di amiche decidono di vivere insieme quella parte della propria vita che porta solitudine,  ma anche problemi economici non da sottovalutare. Queste donne “mature” trovano una soluzione intelligente: mettono in comune i propri averi, affittano una villa e si possono permettere una cuoca, una cameriera e pure un personal trainer.  Condividono ogni cosa in allegria , ma all’improvviso arriva Paolo…

Vi aspettiamo domenica 13 marzo, alle ore 17,30,  al teatro San Carlo (  Zenucchini) in via Castello a Rovato”.

Green pass e mascherina. (Non occorre prenotare)