Rovato: rapina la nonna con una pistola finta. Arrestato 30enne del paese.

fgdgUn 30enne, di Rovato, nazionalità italiana, è finito in carcere.

Infamante l’accusa: avere rapinato, con tanto di pistola (poi risultata giocattolo, anche se senza tappo rosso e un fedele riproduzione di una Beretta, con sei colpi a salve, di cui uno in canna), la propria…nonna di 85 anni, pensionata e vedova.

I fatti risalgono al 30 dicembre. Il 30enne si fa aprire dalla nonna, è travisato, la minaccia con la pistola e le porta via la fede nuziale, che aveva al dito. In casa, di valore, non c’è altro.

L’anziana avverte i vicini e il 112. I Carabinieri, grazie alle telecamere, rintracciano il giovane, la cui auto – una Punto intestata alla madre – è stata vista aggirarsi nei dintorni durante il periodo della rapina.

Dentro il mezzo, sotto il tappetino, c’è la pistola.

In un’intercapedine, la fede della nonna.

Ora il 30enne, con altri piccoli reati alle spalle, si trova a Canton Mombello.

Gli inquirenti vogliono capire se la rapina contro la nonna è la sola compiuta in Franciacorta, oppure no.

Rovato: il nuovo assessore al bilancio è Simone Agnelli.

sMeno di due settimane. Tanto è durata la reggenza della delega al bilancio del Comune di Rovato da parte del sindaco Tiziano Belotti.

Lo scorso 21 dicembre la revoca delle deleghe a Tanja Tirelli, rimasta in sella per otto mesi, e dopo un periodo analogo, il primo, nelle mani di Marianna Archetti, ora tocca a Simone Agnelli.

Il neoassessore al bilancio del Comune di Rovato è lui.

A metterlo nero su bianco, il decreto numero 1 del 3 gennaio 2017, siglato da Belotti: lo trovate qui.

Il nuovo assessore al bilancio, Simone Agnelli, ha 34 anni, e attualmente ricopre già la carica di assessore a: Istruzione – Cultura – Sport – Tempo Libero – Politiche giovanili – Strutture sportive – Biblioteca e Archivio storico comunale – Associazionismo – Turismo e promozione territorio – Feste popolari.

Agnelli era già stato assessore durante la precedente legislatura, quella della sindaca Roberta Martinelli, durata dal maggio 2012 al novembre 2014.

 

Un 2017 che inizia con i “Presepi dal mondo” dell’Aido Rovato.

r

A Rovato, capitale della Franciacorta, il 2017 inizia nel segno dei Presepi dal mondo, la rassegna giunta ormai alla quattordicesima edizione, nella chiesa sotterranea della Disciplina.

La mostra, organizzata come sempre dall’Aido Rovato e in particolare dall’instancabile Rinaldo Vezzoli, ospita decine di presepi da tutto il mondo.
Uno dei pezzi più pregiati in esposizione è quello in ferro battuto realizzato (vedi foto) dal maestro Aldo Caratti della “Scuola d’Arti e Mestieri Francesco Ricchino” di Rovato, i presepi antichi risalenti agli anni ’30 e ’50, un antico presepe in juta, alcuni presepi dal mondo e contemporanei.
L’appuntamento è all’oratorio della Disciplina, la chiesa sotterranea accanto alla Parrocchia Santa Maria Assunta (accesso ai piedi della torre civica di via Castello) fino al  7 gennaio; sabato, domenica e festivi 8.00-12.00 e 15.00-19.00; feriali 9.00-11.30 e 15.00-17.00
Per i gruppi su prenotazione, oltre che per le scolaresche, la mostra rimarrà aperta per altri 10 giorni.
Info Associazione Aido Rovato al numero telefonico 030.7240667

“Vittorio Mero Club” di Rovato: pagelle e cronaca di Trapani – Brescia (0-0)

12980788_10205268508145383_1809936074_oL’ultimo commento del 2016 con il Brescia Club Vittorio Mero di Rovato: Trapani – Brescia 0-0

TRAPANI-BRESCIA 0-0
TRAPANI (3-4-2-1): Farelli; Fazio, Kresic, Legittimo; Canotto (32′ st Balasa), Scozzarella, Barillà, Rizzato (43′ st Machin); Nizzetto, Coronado; Petkovic (26′ st De Cenco). (Guerrieri, Daì, Figliomeni, Carissoni, Visconti, Casasola). All.: Calori.
BRESCIA (3-4-1-2): Minelli; Somma (42’pt Sbrissa), Fontanesi, Calabresi; Untersee, Bisoli, Martinelli, Coly; Dall’Oglio (38′ st Modic); Caracciolo, Torregrossa (29′ st Bonazzoli). (Arcari, Camara, Rosso, Crociata, Vassallo, Mangraviti). All.: Brocchi
ARBITRO Minelli
NOTE Ammoniti: Untersee, Martinelli, Canotto, Balasa. Espulso Martinelli al 39′ st per doppia ammonizione. Recupero 1′; 4. Angoli: 5-1 Trapani. Spettatori 4.000 circa.
Commento a caldo. di Ezio Frigerio
Nell’ultima partita del girone di andata a Trapani contro l’ultima in classifica Brocchi stupisce tutti e gioca con la difesa a tre,con Calabresi,Somma e Fontanesi, a centrocampo ci sono gli esterni Coly e Untersee,in mezzo Martinelli,Dall’Oglio e Bisoli.
La prima mezz’ora è un monologo dei padroni di casa,che hanno due grosse occasioni da goal,una sventata da Minelli e l’altra da Fontanesi,mentre il Brescia ci prova in finale di tempo con Caracciolo e Coly,ma la partita è di una bruttezza indescrivibile,col Trapani che ci prova continuamente,ma con poche idee,ed il Brescia che non centra due passaggi di fila.

Continua a leggere

Capodanno 2017: anche a Rovato la Piroguida di Regione Lombardia

ffPer il Capodanno 2017, la Regione Lombardia ha diffuso una piroguida, ossia un vademecum relativo a petardi, fuochi d’artificio e affini, che è possibile scaricare anche  a Rovato e in Franciacorta al termine di questo post.

Spiegando il senso dell’iniziativa, dal Pirellone scrivono:

A  seguito della collaborazione intervenuta tra l’Assessorato alla Sicurezza, Protezione Civile e Immigrazione e le Associazioni di categoria Assogiocattoli,  Anisp e Asspi, sono state poste le basi per divulgare buone prassi per la commercializzazione e l’impiego dei giochi pirotecnici / fuochi artificiali.

In prossimità della fine dell’anno e, soprattutto, in corrispondenza col Capodanno, la commercializzazione e l’uso di articoli pirotecnici, quali fuochi artificiali, petardi e “botti”, raggiunge il suo apice. Il trend degli ultimi anni vede una costante diminuzione degli incidenti derivati dall’uso di prodotti pirotecnici, mentre gli episodi più gravi sono dovuti all’uso di prodotti illegali, in particolar modo riconducibili a prodotti a scoppio (petardi).

Durante il Capodanno 2016, a livello nazionale, gli incidenti a persone sono stati pari a 190, di cui 38 con ricovero in ospedale. E’ stato riscontrato che i prodotti impiegati, a marcatura CE, erano pochissimi.  Dal 4 luglio 2017 non è più consentito immettere sul mercato prodotti privi di marcatura CE (art. 34 del D.Lgs n. 123/2015).

Continua a leggere

Premi di laurea Cogeme: tra i vincitori anche Davide Ferrari, neolaureato di Rovato.

davideSi è tenuta poco prima di Natale a Rovato, presso la sede di Cogeme, la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso per tesi di laurea “Si può fare di più” che Fondazione Cogeme Onlus – in collaborazione con Cogeme Spa, AOB2, Linea Group Holding e le società del Gruppo LGH con sede a Rovato – ha promosso anche per il 2016 a livello nazionale, per valorizzare lavori di particolare interesse scientifico e legati ai temi dell’energia, dell’acqua, della gestione rifiuti, dell’informatica (con il premio dedicato a Mauro Cavinato, giovane tecnico informatico del Gruppo Cogeme scomparso nel 2004) e della Carta della Terra (con il premio dedicato a padre Vittorio Falsina, giovane religioso di Castegnato scomparso nel 2001).

La premiazione dei vincitori delle varie sezioni del bando ha poi visto la consegna di un assegno di 1500€ ai progetti più innovativi ed interessanti giunti alla giuria. Particolarmente significativa la presenza della famiglia Falsina, a sottolineare il simbolico passaggio di testimone di valori che proseguono nel tempo, anche attraverso l’impegno degli studenti premiati. Proprio il premio “Vittorio Falsina” – Carta della Terra, è stato assegnato ad uno studente bresciano, il rovatese Davide Ferrari, laureatosi presso l’Università degli Studi di Verona con una tesi dal titolo “L’umanità in cammino: l’inedito possibile. Rilettura di Paulo Freire per un pedagogia politica dei nuovi stili di vita”.

Continua a leggere