Non solo Rovato: domenica 29 marzo torna l’ora legale. Lancette un’ora avanti.

Torna l’ora legale: da domenica 29 marzo anche a Rovato le giornate si allungano, con la speranza che l’aumento di sole sia un buon viatico per uscire dal tunnel del Covid-19 in cui la Lombardia – ma non solo – è immersa ormai da un mese.

Alle ore 2 di notte di domenica 29 marzo le lancette degli orologi vanno portate avanti di sessanta minuti, alle ore 3 (sempre di notte).

In questo modo, la luce durerà di più, nel tardo pomeriggio. L’orario andrà mantenuto per sei mesi, fino al prossimo cambio, per ora fissato a domenica 25 ottobre 2020.

Per ora, ma non è certo: il cambio di orario di questa domenica potrebbe infatti essere l’ultimo. L’Unione Europea ha abolito, infatti, l’obbligo di cambiare orario, lasciando ai singoli Stati la volontà di adeguarsi o meno. Al momento, l’Italia ha confermato il cambio dell’ora dell’autunno 2020, al pari degli altri Paesi del Sud Europa, avvantaggiati da una maggiore disponibilità di luce naturale (e, quindi, di minore spesa energetica).

Molte cose, però, potrebbero cambiare in sei mesi, anche a causa dell’attuale pandemia da coronavirus.

Covid-19: fondi e aiuti dalle comunità cattoliche e musulmane di Rovato. Raccolti 11mila euro.

Contro il Coronavirus anche le comunità religiose di Rovato fanno la loro parte, mettendo sul piatto complessivamente oltre 10mila euro.

Le Parrocchie di Rovato e delle frazioni (otto realtà in totale) hanno donato, nei giorni scorsi, mille euro ciascuna alla raccolta fondi “AiutiAMO Brescia”, lanciata da Giornale di Brescia e , arrivata per ora sopra i 14 milioni di euro. In totale, sono 8mila euro quelli messi a disposizione dalla comunità cattolica rovatese: il costo di un respiratore B-Pap, fondamentale per garantire l’ossigenazione ai pazienti colpiti da Covid-19.

3mila euro, invece, è la somma raccolta e stanziata dall’associazione “Fratellanza e Uguaglianza”, a cui fa riferimento una fetta significativa della comunità musulmana (e in particolare dei paesi del Maghreb) a Rovato.

Fondi donati, in questo caso, all’Asst Franciacorta, che sostiene gran parte del peso sanitario di questa pandemia tra Rovato e l’Ovest Bresciano.

ROVATO: POTENZIATO L’ORARIO DI CONSEGNA A DOMICILIO. AIUTI A CHI E’ IN DIFFICOLTA’

Nuovo servizio attivato dal Comune di Rovato: allargato l’orario in cui si può chiamare per farsi consegnare cibo e farmaci a domicilio, oltre a un aiuto verso chi, in difficoltà economica, non ha i mezzi per il sostentamento di sé e della propria famiglia.

Spiega il Comune:

“Si avvisa che a partire da oggi, l’ufficio pubblica assistenza, mette a disposizione i seguenti numeri di telefono: 0307713277 e 0307713280 dalle ore 09.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì .
E dalle ore 09.00 alle ore 18.00 tutti i giorni compresi i festivi chiamare allo 3405716031.

PER COLORO CHE IN QUESTO PARTICOLARE MOMENTO DOVESSERO AVERE BISOGNO A SODDISFARE I BISOGNI DI PRIMA NECESSITA’ (CONSEGNA FARMACI A DOMICILIO, SPESA…) IN QUANTO PRIVI DI RISORSE PROPRIE.

Gruppi e associazioni sono invitati a condividere questo post.

Grazie mille
#stopcoronavirus #celafaremo #iostoacasa”

Ubriaco spara in giardino: denunciato 39enne a Rovato

Spari in giardino a Rovato.

Alcuni residenti della capitale della Franciacorta hanno chiamato, martedì 24 marzo, il 112 segnalando un uomo che, armato di fucile, sparava in aria.

Immediato l’intervento dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chiari in un giardino di Rovato.

I carabinieri, giunti sul posto, hanno trovato un 39enne, ubriaco. Dopo avere litigato con la moglie, si è recato in giardino, portando con sé un fucile e una pistola, legalmente detenute, sparando in aria.

L’uomo è stato denunciato per esplosioni pericolose: le armi, invece, sono state sequestrate.

Rovato: consigli per la quarantena. Nasce Radio…Balcone

Entrano in vigore, anche a Rovato, le nuove disposizioni che riducono il numero di attività produttive aperte, come annunciato dal premier Conte sabato 21 marzo (clicca qui per l’elenco dei settori aperti e quelli no).

Prosegue, quindi, questa strana fase della nostra vita, privata e pubblica.

Tante sono le iniziative originali, e solidali, nate per passare in compagnia (virtuale) il tempo a disposizione.

Ne segnaliamo una, nata proprio a Rovato: è Radio Balcone, una trasmissione radio curata, ogni giorno, da un gruppo di giovani rovatesi.

Si possono ascoltare storie, filastrocche e un po’ di buona musica.

Clicca qui per ascoltare, gratuitamente, Radio Balcone.

Covid-19: ordinanza del Ministero della Salute. Parchi chiusi anche a Rovato

Nuova ordinanza del 20 marzo del Ministero della Salute valida anche a Rovato

🔴 Il governo adotta questa sera un’ordinanza con nuove misure restrittive per contenere il contagio da coronavirus.

Le nuove misure, che si sommano alle esistenti, sono valide dal 21 marzo al 25 marzo, quando scade il DPCM che aveva imposto la stretta a tutti gli spostamenti e la chiusura di bar e negozi.

 È vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici.

 Resta consentito svolgere individualmente attività motoria nei pressi della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

 Non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto.

 Saranno chiusi gli esercizi alimentari nelle stazioni ferroviarie.

 Stop a spostamenti verso seconde case nei festivi, prefestivi e giorni che precedono o seguono festivi e prefestivi.