TINO BUFFOLI CI SCRIVE: LA LETTERA DI GIUGNO 2019 SU ROVATO.ORG

Dopo la rubrica “Caro sindaco ti scrivo…” (clicca qui per rileggerla), torna su Rovato.org la voce (e la penna) di Agostino “Tino” Buffoli, già esponente politico e vicesindaco di Rovato ai primi anni Novanta, che ragiona sul passato, presente e…futuro della capitale della Franciacorta.

Una nuova rubrica di pensieri e riflessioni sulla “nostra” Rovato, pubblicata su Rovato.org

Se volete scriverci con le vostre opinioni potete farlo a rovatopuntoorg@gmail.com:

Il Sindaco, dopo tanto tribolo, si è risolto a fare la scelta giusta: chiuderà al traffico la Piazza Cavour, restituendo così dignità al monumento simbolo delle glorie di Rovato.

A cosa si deve questo cambio di rotta, quando solo ieri allungava i tempi delle soste inasprendo le tariffe dei parcheggi, non lo sappiamo e non lo vogliamo sapere.

Nemmeno ci convincono le argomentazioni portate per giustificare la fretta del provvedimento: La situazione della Piazza nel completo disordine non è cosa di questi giorni e quanto al monumento vantiniano divenuto un’emergenza architettonica non lo scopriamo oggi, come pure  sappiamo da tempo l’insofferenza di rovatesi non  disposti a tollerare la Piazza caoticamente invasa dalle macchine.

Non affatichiamoci dunque la mente e gioiamo insieme al Primo cittadino che ha saputo ascoltare e fare ciò che di meglio andava fatto per la nostra Rovato!

Semmai, consideriamo come questa vicenda ponga in luce un aspetto non nuovo e inspiegabilmente rimosso che riguarda la corretta e lecita gestione della Piazza. E’ infatti sorprendente che il Sindaco, con questo editto, dica di voler riportare la Piazza alla situazione prevista dal progetto originario di restauro, riconoscendo e rendendosi consapevole di come, nel frattempo, qualcosa di diverso sia accaduto.

Andando ai trascorsi, secondo questo progetto, come approvato dal Ministero per i Beni Culturali, i posti auto previsti erano solamente quelli delimitati dai cordoli sulla linea prospicente via Ricchino. La documentazione in visione agli atti della Soprintendenza ne da conferma e non solo, il progetto così come autorizzato vincola l’utilizzo dell’intera area interna pavimentata a ciottoli a soli  fini mercatali e per manifestazioni culturali. Il Piano non prevedeva, dunque, alcuno dei quaranta parcheggi a pagamento, segnati in blu.

Continua a leggere

Annunci

Karate Genocchio: è qui la…”Eco-Festa”. Da venerdì a lunedì a Rovato. Ci sarà anche Omar Pedrini.

 Qfesta karate genocchio rovatouattro giorni di “Eco-Festa” al Foro Boario di piazza Garibaldi a Rovato con il Karate Genocchio.

Appuntamento da venerdì 14 a lunedì 17 giugno.

Il clou, musicalmente parlando, lunedì, con l’arrivo dello “Zio Rock”, Omar Pedrini, alle ore 21.

Per il resto della festa ci sarà di tutto e di più: buon cibo, gelato artigianale, giochi gonfiabili per bambini, bollicine di Franciacorta, musica dal vivo, cabaret.

Il tutto organizzato dal Karate Genocchio, storica società di karate, ancora oggi tra le migliori d’Italia, nata tra Coccaglio e Rovato nel 1982 e oggi strutturata in mezza provincia di Brescia con corsi per tutte le età, e le abilità, per continuare a portare avanti la passione – lunga ormai oltre 35 anni – e la scintilla del fondatore, Franco Genocchio.

 

L’Avis di Rovato cerca (anche) te. Volontarie e volontari a rapporto per la festa di metà luglio.

Avis Rovato volontari goccia di sangueA.A.A….volontarie e volontari cercasi. Firmato: Avis di Rovato.

L’appello è stato lanciata dalla sezione rovatese dei donatori di sangue che tra un mese, a metà luglio, terranno la consueta – e partecipata – festa estiva al Foro Boario di piazza Garibaldi (dal 12 al 14 luglio).

Per realizzare la festa, però, servono molti volontari. Per questo l’Avis chiede collaborazione e solidarietà ad altre associazioni ma soprattutto ai singoli cittadini, affinchè diano una mano preziosa.

Per tutte le persone interessate è stato lanciato un primo appuntamento fissato per giovedì 13 luglio, in modo che anche quest’anno l’Avis possa tenere la sua festa estiva nella capitale della Franciacorta.

Qualche informazione più precisa:

Continua a leggere

A4 MILANO-BRESCIA: DOMENICA 16 GIUGNO CHIUSO VERSO MILANO ANCHE IL CASELLO DI ROVATO

bomba 16 giugno strade chiuse franciacortaPer disinnesco ordigno bellico, dalle 8:00 alle 16:00 di domenica 16 giugno, autostrada chiusa anche a Rovato.

Domenica 16 giugno un ordigno bellico inesploso, rinvenuto in un terreno agricolo della frazione Zocco nel Comune di Adro, in provincia di Brescia, verrà fatto brillare. Si tratta di una bomba risalente al secondo conflitto mondiale che gli artificieri dell’Esercito di Reggimento Genio Guastatori di Cremona provvederanno a far brillare, terminate le operazioni di evacuazione dei residenti dell’area interessata.

In accordo con gli enti competenti, al fine di consentire lo svolgimento delle attività in piena sicurezza, dalle 8:00 alle 16:00 di domenica 16 giugno, sulla A4 Milano-Brescia, saranno adottati i seguenti provvedimenti di chiusura: chiusura del tratto compreso tra Seriate e Rovato, verso Brescia/Venezia, con contestuale chiusura dell’area di servizio Sebino sud. In alternativa, dopo l’uscita obbligatoria alla stazione di Seriate, si potrà percorrere la SS498, la SP573 e la SP16 fino all’immissione sulla A4, attraverso la SP51, dalla stazione autostradale di Rovato. Il percorso alternativo è di circa 28 km.

Chiusura del tratto compreso tra il bivio A35 BreBeMi e Ponte Oglio, verso Milano, con contestuale chiusura dell’area di servizio Sebino nord. In alternativa, dopo l’immissione obbligatoria sulla A35 BreBeMi, procedere verso Milano, uscire alla stazione di Treviglio e percorrere la SP 42 per poi entrare, sulla A4, alla stazione autostradale di Seriate o di Bergamo. Il percorso alternativo è di circa 75 km; chiusura dell’entrata delle stazioni autostradali di Bergamo e di Dalmine, verso Brescia/Venezia. In alternativa, si consiglia: entrare alla stazione autostradale di Rovato; procedere in direzione di Torino, percorrere la A58 Tangenziale est esterna di Milano e la A35 BreBeMi, fino all’allacciamento con la A4, dove si potrà rientrare, dalla barriera autostradale di Castegnato, per procedere verso Brescia/Venezia.

Continua a leggere

Circo: metti una serata a Rovato…il racconto di Vivicentro.it tra sogni e malinconia.

circo rovato orlando oscar orfei clownA Rovato…per il circo. Tra luci e ombre. Fascino e malinconia.

E’ il racconto della serata nella capitale della Franciacorta al circo Orlando e Oscar Orfei da parte del giornale online ViviCentro, che dal 2006 si occupa di notizie a livello nazionale e locale

Scrive Carmelo Toscano: “Il circo sempre richiama (o almeno richiamava!) adulti e piccini a vivere qualche ora di magia spensierata.

Giocolieri e giuochi, funamboli e lunghe funi, attrezzisti e giocolieri, contorsionisti e pagliacci, domatori insieme ad animali esotici e giocherelloni, con tanto di luci e musiche orecchiabili ed esaltanti, riescono sempre a creare una atmosfera trasognata che ti rapisce e ti fa tornare bambino.

Mentre fa sognare i bambini a proiettarsi in una continuazione reale del loro mondo fiabesco…”

Clicca qui per leggere tutto l’interessante post.

Non solo Rovato: il Franciacorta a New York. 60 Vip alla corte delle cantine Docg.

franciacorta docg a new yorkSi è conclusa tra martedì e mercoledì scorsi la due giorni newyorkese del Franciacorta, nuovamente protagonista, questa volta oltre oceano. Un arrivo in grande stile già a partire dal martedì sera presso il Consolato Italiano di New York, dove si è svolta una cena esclusiva per 60 ospiti tra importanti giornalisti, personaggi della società newyorkese e influencer americani.

Il Console Generale d’Italia a New York, Francesco Genuardi ha fatto gli onori di casa accogliendo tutti gli ospiti e brindando alle eccellenze italiane nel mondo, insieme al Presidente del Consorzio Franciacorta, Silvano Brescianini l’Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia, Fabio Rolfi che è intervenuto dichiarandoFranciacorta come ambasciatore della qualità lombarda a New York – “Il Franciacorta è un marchio conosciuto e riconosciuto nel mondo per la straordinaria qualità dei vini che propone. La Regione Lombardia ha voluto rimarcare la propria vicinanza istituzionale e il proprio sostegno in questa eccezionale occasione”. – Continua l’Assessore – “I vini lombardi vincono la sfida sui mercati quando puntano sulla distintività, sulla qualità del prodotto e sul legame indissolubile con il territorio. Raccontare all’estero ciò che facciamo in ambito agroalimentare significa creare valore non solo per un comparto per l’intera regione” ha concluso l’assessore.

Continua a leggere