Non solo Rovato: Brescia calcio, sconfitta a Carpi. Ora la classifica fa paura.

16832166_10207351235252259_7086807238618999956_n-1Con il Brescia club Vittorio Mero cronaca e pagelle dell’ultima partita del Brescia Calcio:

CARPI-BRESCIA 2-1

CARPI ( (4-4-2) Belec; Struna, Romagnoli, Gagliolo, Poli; Jelenic ( 1’st Letizia), Lollo, Bianco, Fedato (32’st Gaudio); Beretta( 24’st Mbaye), Lasagna. A disposizione: Colombi, Bifulco, Seck, Carletti, Lasicki, Forte. Allenatore: Castori
BRESCIA ( 4-3-1-2) Arcari ( 1’st Serraiocco); Untersee, Calabresi, Blanchard, Coly; Pinzi, Ndoj ( 33’st Bonazzoli), Martinelli; Crociata ( 1’st Camara); Mauri, Caracciolo A disposizione: Dall’Oglio, Prce, Ferrante, Romagna, Modic, Sbrissa.
Arbitro Abisso di Palermo
Reti 38’pt Lasagna, 42’pt Beretta; 2’st Caracciolo

Note Spettatori 4.000 circa. Angoli 5-7 Ammoniti: Blanchard, Struna, Ndoj, Coly, Gagliolo, Mauri Recupero tempo: pt 4; st 3′

Commento a caldo.di Ezio Frigerio
Brocchi decide di schierare una sola punta,Caracciolo,con Mauri,Crociata,N’Doj,Pinzi e Martinelli a centrocampo,e la difesa a quattro. Inizio partita equilibrato,col solito non gioco fatto di retropassaggi ai difensori che,pressati dalle veloci punte avversarie,rischiano su ogni pallone. Prima mezz’ora con il solo risultato di tre ammoniti in casa bresciana,zero occasioni e due opportunità regalate al Carpi su palle perse in difesa.

Continua a leggere

Non solo Rovato: a Erbusco il Carnevale parte domani e termina martedì 28 febbraio

gfIl Carnevale di Erbusco, a due passi di Rovato, è dal 1954 il più partecipato, vissuto e colorato di Franciacorta.

A rendere speciale l’iniziativa, quest’anno organizzata per la decima volta dall’associazione “Arlecchino nel paese delle bolline”, è soprattutto il concorso/sfilata di carri allegorici e gruppi in maschera, in arrivo da tutta la Lombardia, che si terrà martedì 28 febbraio (martedì grasso) dalle 14 alle 18.

I festeggiamenti, in realtà, partono già domani, sabato 18 febbraio, con una due giorni al centro commerciale Le Porte Franche di via per Rovato a Erbusco. Dopo qualche giorno di pausa da venerdì 24 febbraio partirà la cinque giorni di rush finale,  con un’altra serie di appuntamenti tra spiedi, enogastronomia, balli, maschere, danze e tanto altro ancora.

Clicca qui per il programma completo del “Carnevale di Erbusco”.

ROVATO – A Rovato invece il Carnevale si concentra, come da tradizione, nel pomeriggio di domenica 26 febbraio, in piazza Cavour. Il tema del concorso di maschere, per adulti e bambini, organizzato dal Comune di Rovato è “C’era una volta un re…“.

Iscrizioni direttamente in piazza Cavour, dalle 14. Le premiazioni alle 16.30.

Unico vincolo: le maschere e la scenografia deve essere “homemade“.

 

Accordo Comune – Lgh: a Rovato torna il netturbino e lo spazzamento manuale.

gfdgdAccordo Comune di Rovato e Lgh-Cogeme: da lunedì 20 febbraio 2017 nella cittadina tornano i netturbini, per lo spazzamento manuale della capitale della Franciacorta.

Di seguito, il comunicato Lgh:

Migliorare il decoro di Rovato – sempre più messo a repentaglio dal comportamento incivile di chi, per ignoranza o per pigrizia, abbandona rifiuti riducendo a “discariche” a cielo aperto alcune zone del territorio – e promuovere allo stesso tempo stili virtuosi di comportamento.

Con questi obiettivi l’Amministrazione Comunale, in collaborazione con la società Linea Gestioni (LGH), che cura il servizio di igiene urbana nel capoluogo franciacortino, prosegue nel programma di interventi volti da un lato a potenziare il servizio di pulizia del territorio e dall’altro a intercettare, identificare e possibilmente sanzionare i deprecabili autori dell’abbandono.

Tiziano Belotti, Sindaco di Rovato, evidenzia infatti come sia “necessaria, da parte di tutti, una maggiore attenzione ed un maggiore rispetto del nostro territorio: abbandonare rifiuti non è solo eticamente deprecabile ed economicamente svantaggioso (le iniziative per ovviare a queste situazioni comportano naturalmente un costo a carico della comunità) ma si configura quale reato sanzionabile a norma di legge. In particolare – prosegue il Sindaco Belotti – l’Amministrazione Comunale ha potenziato il controllo del territorio con sistemi di videosorveglianza fissi e mobili grazie ai quali si è riusciti a risalire, e quindi a sanzionare, alcuni trasgressori; il corpo di Polizia Locale e la funzione tecnica del comune svolgono poi quotidianamente sopralluoghi e controlli sul territorio verificando gli abbandoni e richiedendone a Linea Gestioni la rimozione.

Continua a leggere

Rovato per Esanatoglia: la Protezione civile pronta per andare nelle Marche.

ddgLa Protezione civile di Rovato chiude la campagna solidale con le scuole di Esanatoglia, Comune marchigiano in provincia di Macerata duramente colpito dal sisma.

Il risultato è stato notevole, come ricorda lo stesso sodalizio guidato da Roberto Barbera:

Grazie a chi ha contribuito al nostro progetto abbiamo acquistato per Esanatoglia un computer fisso con monitor a led da 24 pollici, una smart tv led Full HD da 50 pollici Samsung, un videoproiettore Full HD Epson con schermo portatile da 100 pollici ed un lettore DVD con impianto audio. Tutto questo lo consegneremo direttamente sabato 18 febbraio. A presto con ulteriori aggiornamenti“.

A contribuire alla raccolta fondi anche genitori, alunni e docenti delle scuole primarie di Rovato Centro, come sottolineano ancora i volontari rovatesi e come si può vedere anche nella fotografia del post:

“Stamattina  (11 febbraio, ndRovato.org) consegna da parte degli alunni, genitori ed insegnanti della Scuola Primaria di Rovato Centro di un contributo per aiutare le Scuole di Esanatoglia dove ci recheremo il prossimo fine settimana.

Un grande grazie a chi ci sta aiutando“.

 

Calcio: brodino tiepido per il Brescia contro il Pisa. Commento del “Vittorio Mero” di Rovato.

12790851_472237529567821_3938850129534354425_nUn tiepido brodino caldo, non di più: questo il pareggio casalingo del Brescia di Brocchi contro il Pisa di Gattuso.

Cronaca e pagelle del Brescia club “Vittorio Mero” di Rovato: 

BRESCIA-PISA 1-1

BRESCIA (4-3-1-2): Arcari; Untersee, Calabresi, Blanchard, Coly; Ndoj ( 22’st Sbrissa), Pinzi, Martinelli; Crociata(27’st Mauri); Bonazzoli (36’st Camara) Caracciolo. A disp. Minelli, Prce, Ferrante, Romagna, Vassallo, Modic All. Brocchi
PISA (4-2-3-1): Ujkani; Mannini, Crescenzi, Landre ( 31’pt Del Fabro), Longhi; Di Tacchio, Angiulli; Masucci, Peralta, Gatto( 13’st Golubovic); Manaj ( 22’st Cani). A disp. Cardelli, Birindelli, Lazzari, Zonta,Favale, Zammarini. All. Gattuso
ARBITRO: Illuzzi di Molfetta
Reti : 21’pt Mannini su rigore, 29’pt Caracciolo
Note Spettatori 6.734. Angoli: 8-2 Ammoniti: Caracciolo, Masucci, Ndoj, Cani Recupero tempo: pt3′;st 5′

Commento a caldo. di Ezio Frigerio
Nella partita che dovrebbe rilanciare il Brescia,Brocchi cerca come al solito di stupire con la formazione,ripescando Crociata e N’Doj a centrocampo con Pinzi e Martinelli,dietro Calabresi e Blanchard centrali,davanti Caracciolo e Bonazzoli,mentre Mauri e Sbrissa,dati in formazione,siedono in panca.
Solito inizio al rallentatore per il Brescia,nonostante le prediche sui giornali di giocatori e tecnico (si fa per dire…),mentre il Pisa si fa subito pericoloso al decimo con un triangolo che smarca l’uomo in area davanti ad Arcari,che fa un vero miracolo per impedire il goal.
Cinque minuti dopo Bonazzoli non difende un pallone in difesa e se lo fa rubare,quindi stende l’avversario in area,causando un rigore,che l’odioso Mannini trasforma.
La reazione dei nostri è la solita masturbazione del calcio,con continui passaggi all’indietro con le punte servite con lanci morbidi e sempre facilmente controllati dai difensori pisani.
Alla mezz’ora il Brescia pareggia grazie ad un bel cross di Crociata,il solo oltre Pinzi,ad avere qualche idea,che Caracciolo controlla da campione e poi fulmina il portiere.
Il tempo prosegue con poche emozioni ed una grande uscita di Arcari su due avversari lasciati incredibilmente liberi in area.

Continua a leggere

Sclerosi multipla: l’Aism cerca volontari. Anche a Rovato.

Perugia 10/12/2011

Perugia 10/12/2011

L’Aism, associazione italiana sclerosi multipla, cerca volontarie e volontari per il 4 e 5 marzo, anche a Rovato.

Di seguito, il comunicato:

Anche quest’anno torna nelle piazze Bresciane “La Gardenia di AISM”. Si terrà il 4 e il 5 marzo per poi ritornare in piazza l’8 marzo – Festa della Donna – per ricordare che la sclerosi multipla colpisce soprattutto le donne con un rapporto di 2 a 1 rispetto agli uomini. Per rendere questa iniziativa possibile c’è bisogno di tanti volontari. Sono molti i volontari che ogni anno affiancano l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla negli eventi nelle piazze. Uno di questi è Paolo Sottocorona, metereologo di La7.

È uno dei 10 mila volontari che ci aspettano nelle piazze per regalare una Gardenia alla persona più cara. Con una piantina, a fronte di un contributo di 15 euro, è possibile sostenere la ricerca scientifica sulla sclerosi multipla ma anche implementare i servizi erogati all’Associazione proprio alle donne. La sclerosi multipla colpisce 110 mila persone. La metà sono donne sotto i 40 anni. Sono 3.400 nuovi casi l’anno – un triste primato di 1 nuovo caso ogni 3 ore. Anche con il contributo come volontario, prestando il proprio tempo libero all’AISM, è possibile essere vicino ad una persona colpita dalla malattia.

Continua a leggere

Rovato e non solo: l’associazione “Parco agricolo” chiama a raccolta per modificare il Ptra di Regione Lombardia.

ptra-f

Rovato, Franciacorta e il futuro del territorio.

L’associazione del Parco agricolo Franciacorta, che raduna una trentina di realtà (di tutta la Franciacorta, Rovato compresa) ambientaliste, civiche e politiche, oltre a circa 150 soci, chiede di modificare il Ptra, il piano territoriale regionale d’area della Franciacorta, approvato dalla giunta regionale del Pirellone a novembre e ora in procinto di ottenere l’ok definitivo da parte del Consiglio regionale.

Il Ptra vuole essere “uno strumento capace di innalzare la qualità in termini di attrattività economica e turistica, valorizzandone le potenzialità ambientali, paesaggistiche, storico-culturali e, naturalmente enogastronomiche. Avanti cosi’ verso una Franciacorta piu’ forte nel panorama nazionale”. Così lo definiva l’assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Citta’ metropolitana Viviana Beccalossi, dopo l’approvazione della Giunta di Regione Lombardia, nel novembre 2016.

Continua a leggere