Trofeo “Valentino Guarneri”: a Rovato vince la Feralpi Salò.

Successo a Rovato per il primo torneo di calcio giovanile “Valentino Guarneri” organizzato dall’Asd Montorfano Rovato Calcio dedicato alla figura dello storico macellaio e norcino rovatese, scomparso nel 2017, ma ancora oggi ricordato con grande affetto nella cittadina.

Una memoria portata avanti ancora oggi dai famigliari, come il figlio Andrea, nella macelleria di famiglia in piazza Cavour.

Almeno duecento persone, nella giornata di Pasquetta, hanno preso parte al torneo tenutosi a Campomaggiore e allietato da un punto rinfresco.

In campo i giovani della categoria Pulcini. Il torneo ha visto la vittoria della Feralpi Salò, società di LegaPro, che ha superato un po’ a sorpresa i pari età della Cremonese, di serie B.

Grande soddisfazione anche per le squadre locali della Franciacorta che hanno partecipato al torneo, come l’Asd Montorfano Rovato, SS Unitas Coccaglio e FCD Erbusco.

A premiare tutti gli atleti l’assessore comunale, Giorgio Conti.

Annunci

Pasqua e Pasquetta 2019: ecco le previsioni meteo a Rovato, Franciacorta e Lago d’Iseo

Previsioni meteo a Rovato per Pasqua e Pasquetta 2019: il tepore primaverile di questi ultimi giorni dovrebbe reggere, ma non durerà molto.

A partire dalla tarda serata di lunedì 22 aprile, e poi per il resto della settimana, i principali siti di meteo in Italia danno un peggioramento, con pioggia e temperatura più bassa.

A partire dal prossimo fine settimana, invece, dovrebbe tornare il sereno.

Comunque sia, pare che la tradizionale scampagnata di Pasquetta, in particolare sul Monte Orfano di casa nostra, possa dirsi al sicuro dalle bizze del meteo. Stessa cosa per le colline di Franciacorta e il vicino Lago d’Iseo.

METEOAM – Per il sito dell’Aereonautica militare italiana, Pasqua e Pasquetta saranno tutto sommato belle. Temperature fino a 22 gradi e niente pioggia, anche se nel tardo pomeriggio di Pasquetta potrebbe alzarsi il vento.

ILMETEO.IT – Analoga previsione per ilmeteo.it, con temperature a Rovato però un po’ più basse a partire proprio da Pasquetta.

3BMETEO – Infine le previsioni di 3bmeteo.com, secondo cui a Rovato a Pasqua e Pasquetta ci sarà il classico clima di aprile, il cosiddetto sereno…variabile.

Per restare comunque informati, meglio controllare anche nelle prossime ore.

Clicca qui sotto:

Meteoam – meteo a Rovato

Ilmeteo.it – meteo a Rovato

3bmeteo.com – meteo a Rovato

Rovato: a Pasquetta festa e calcio a Campomaggiore con il “Valentino Guarneri”

Lunedì 22 aprile 2019 l’Asd Montorfano Rovato Calcio organizza il  1° torneo di calcio giovanile – categoria pulcini – in memoria di Valentino Guarneri, lo storico decano dei norcini di piazza Cavour e di tutta Rovato, per anni presidente del Sindacato macellai bresciani, scomparso nel gennaio 2017.

Per ricordarlo il figlio Andrea e tutta l’Asd Montorfano invitano allo stadio in erba sintetica di via dei Platani (Campomaggiore) a Rovato dove scenderanno in campo i pulcini  2007 e 2008 – della Montorfano Rovato, che si confronteranno con i pari età della  Cremonese, della Feralpi Salò, dell’Unitas di Coccaglio e dell’Erbusco.

L’appuntamento con il primo fischio d’inizio è fissato per le ore 15.00.

Le premiazioni, invece, si terranno alle ore 18.00, al termine dei match e alla presenza dell’assessore allo Sport del Comune di Rovato, Giorgio Conti.

Durante l’intero pomeriggio sarà  garantito un servizio bar e ristoro con bevande, caffè, pane e salamina e patatine fritte.

L’ingresso è libero e gratuito, tutta la cittadinanza è invitata a partecipare

L’artista Beppe Bonetti espone all’ex Filatoio di corso Bonomelli a Rovato.

Riceviamo e pubblichiamo da Beppe Bonetti, celebre artista di Rovato, che espone nella nostra cittadina, all’ex Filatoio di corso Bonomelli.

La mostra sarà aperta venerdì 19 aprile alle 18.00. Dal 20, 21 aprile dalle 16.00. Da martedì 23 aprile fino al 17 maggio su appuntamento (3391264340).

“Nata dalla proposta di un impresario costruttore e produttore di vini in FRANCIACORTA (ingegner Angelo Martinazzi e dalla figlia l’architetto  Francesca) la mostra è allestita negli spazi  piano terra dell’ex filatoio,nel cuore della città di  Rovato, capoluogo storico della zona,  da loro ristrutturati anni fa e, per l’occasione, adibito a spazio espositivo.

Sono esposte opere di medie e grandi  dimensioni dell’artista rovatese che rappresentano  tre indirizzi di ricerca : i FRAMMENTI, le VARIAZIONI SU UN ERRORE DI PARMENIDE, le VARIAZIONI SUL SETTE.  Sempre rigorosamente aniconici e strutturali con poche e controllate concessioni  cromatiche.    Del ciclo dedicato al filosofo greco 3 sfere in acciaio sono state esposte alla 54a Biennale Internazionale di Venezia  e quattro grandi tele  (dei  tre cicli di lavori) nelle 4 edizioni della Biennale Italia Cina/ Cina Italia, da Villa Reale di Monza al Mastio della Citta’ di Torino; da Shangai a Pechino.

Continua a leggere

Manzo all’olio: aprile mese di festa per il piatto di Rovato.

Questa sera, mercoledì, il manzo all’olio di Rovato torna protagonista.

A partire dalla ore 20.30, dice la Confraternita del manzo all’olio, “si terrà, presso la sala del pianoforte del comune di Rovato, la premiazione del MIGLIOR MANZO ALL’OLIO DI ROVATO con ricetta De.Co e con ricetta della tradizione della famiglia”.

Si tratta della prima edizione del concorso che si è tenuto durante la 130esima edizione di Lombardia Carne, domenica 9 aprile, al Foro Boario di piazza Garibaldi a Rovato.

Per tutto aprile inoltre torna il “Mese del manzo all’olio” con una dozzina di ristoratori del territorio impegnati a proporre menu dedicati al piatto tradizionale, con diversi abbinamenti.

A seconda dei menu, il prezzo va dai 22 euro ai 30 euro.

Tutto l’elenco dei ristoratori e le informazioni si trovano cliccando qui sotto:

Aprile mese del manzo all’olio di Rovato

Maltempo 2018: alla Parrocchia di Rovato servono 115mila euro. Appello alla generosità.

115mila euro.

A tanto ammonta il costo, per la Parrocchia Santa Maria Assunta di Rovato, del nubifragio che ha colpito la cittadina tra fine ottobre e inizio novembre 2018.

100mila euro è il costo del rifacimento delle mura venete crollate in piazza Montebello, a lato del torrione, verso piazza Cavour. Il progetto, redatto gratuitamente tra gli altri dall’architetto rovatese Stefano Belotti, è stato approvato dalla Soprintendenza. Ora è caccia ai fondi, con il prevosto don Cesare Polvara che sul Bollettino ha aperto alla “generosità dei rovatesi”.

Altri 15mila euro invece servono per rifare la vetrata di San Paolo, stavolta all’interno della stessa Parrocchiale, colpita anch’essa dal maltempo.

DAL COMUNE DI ROVATO: “FIRMATO L’ACCORDO CON I SINDACATI DEI PENSIONATI”.

Dal Comune di Rovato:

“Giovedi 4 aprile, presso il municipio, è stato sottoscritto il protocollo d’intesa tra l’amministrazione Comunale, rappresentata dall’assessore ai Servizi Sociali Bosio Sonia e i Sindacati dei Pensionati FNP-CISL, SPI-CGIL, UIL-UILP.

L’accordo è finalizzato alla tutelare le fasce piu deboli della popolazione, pensionati ed anziani. L’amministrazione comunale nonostante la forte diminuzione dei finanziamenti pubblici statali ha mantenuto tutti i servizi garantendo massima adesione e apertura verso i cittadini.

Nel contempo non sono stati previsti aumenti dei costi dei servizi, anzi sono state introdotte agevolazioni economiche a favore di persone che accedono a Centri Diurni integrati e continua l’ottima collaborazione con la Fondazione Lucini Cantù a tutte le associazioni rovatesi.

Prosegue inoltre la collaborazione con la cooperativa Clarabella, CPS e Servizio Sociale nella gestione di Villa Cantù, offrendo possibilità di housing sociale a persone che si trovano in situazioni di disagio, soprattutto economico.

Recentemente è stata anche creata una rete con alcune associazioni per supportare le famiglie nella gestione della persona anziana e/o portatrice di handicap.

Le organizzazioni sindacali hanno quindi complessivamente apprezzato il lavoro svolto dai Servizi Sociali del Comune di Rovato, approvandone le linee operative e condividendone le attenzioni rivolte in special modo alla cittadinanza anziana e in stato di fragilità”.