L’arte della legatoria giapponese sbarca a Rovato: sabato 23 aprile appuntamento a Castello Quistini

Fukuro toji | Legatoria giapponese arriva a Rovato grazie Castello Quistini.

Il laboratorio si ispira alle quattro tecniche principali della legatura a filo giapponese: semplice (Yotsume toji), nobile (Kōki toji), a foglia di canapa (Asa-no-ha toji), a dorso di tartaruga (Kikkō toji). Con queste tecniche è possibile (ri)legare qualsiasi tipo di foglio sciolto, componendo oltre che quaderni bianche anche libri molto personali composti di materiale vario. Durante il laboratorio ciascuno realizzerà 3 quaderni cuciti.

CHI È BARBARA VENTURA:  (https://www.barbaraventura.it/) Da sempre incantata dalle potenzialità sopite di cose, luoghi e persone, negli anni ha avuto l’opportunità di attuare esperienze eclettiche, con frequenti cambi di scala e contesto, autonomamente o collaborando con studi di progettazione, aziende e agenzie di comunicazione. Il fil rouge è una perseverante e curiosa attenzione al processo di progetto. Affianca all’attività  di progettazione e ricerca esperienze di docenza in workshop, seminari e laboratori di nuovo artigianato. Promuove azioni progettuali ed artistiche con un deciso tratto etico e sociale.  


DATA E ORARIO: Sabato 23 Aprile 2022 / h 16,30-18,30
ISCRIZIONE: 40,00€
MATERIALI: compresi nella quota di adesione
INFORMAZIONI: +39 339 1351913

Info & iscrizioni: www.castelloquistini.com

Sesto memorial Massimo Salvi: torna a Sant’Andrea di Rovato il calcio notturno a sette. Ecco come iscrivere la propria squadra.

Il calcio a Rovato guarda già all’estate: dopo due anni di sostanziale fermo, l’attività dei tornei notturni si mette in moto.

Il primo via libera è arrivato all’oratorio di Sant’Andrea con il sesto Memorial Massimo Salvi. A dirlo gli organizzatori, che sui social spiegano: “dopo due anni di stop siamo finalmente felici di annunciare le date dell’edizione 2022 del Memorial Massimo Salvi: un appuntamento dedicato al calcio, ma non solo.

Un’edizione speciale, che segna il desiderio di voler tornare a vivere e condividere momenti all’insegna dello sport, del divertimento e dell’amicizia”.

Il torneo inizia il 26 maggio e termina il 19 giugno con il consueto corollario di pubblico e dell’area ristoro, sempre apprezzata.

Per iscrivere la propria squadra ci sono due contatti: Maurizio (328/2133791) e Oscar (347/5308294)

Lombardia Carne Rovato: ecco i vincitori dell’edizione 2022

Ecco i vincitori dei concorsi alla 131esima Lombardia Carne di Rovato.

Il premio per il miglior bovino maschio assoluto è andato all’azienda agricola Pierino Scalvi, quello femminile invece a Giordano srl. Migliore vacca ancora a Scalvi, mentre il premio per il miglior manzo pasquale è stato aggiudicato all’azienda agricola Pasquale Bariselli.

Oggi si chiude il programma della fiera con l’incontro alle ore 17.45 in Municipio a Rovato su “Franciacorta: il futuro dal cuore antico”.

Gli ospiti: Tiziano Alessandro Belotti, Sindaco Città di Rovato; Gabriele Archetti, Presidente Fondazione Cogeme; Fabio Rolfi, Assessore all’agricoltura, Regione Lombardia; Lara Magoni, Assessore al Turismo, marketing territoriale e moda Regione Lombardia; Laura Castelletti, Vice Sindaco e Assessore alla cultura e turismo del Comune di Brescia; Riccardo Nencini, Presidente della 7ª Commissione permanente
(Istruzione pubblica, beni culturali); Teresa Bellanova, Vice Ministro per le infrastrutture; Massimo Garavaglia, Ministro del Turismo

Rovato: arriva la 131esima Lombardia Carne. Quanto costa, cosa fare, quando andare.

Da sabato 2 a lunedì 4 aprile al Foro Boario di piazza Garibaldi, nel centro di Rovato, arriva la 131esima fiera “Lombardia Carne”.

Sabato e lunedì l’ingresso è gratuito. Domenica invece, la giornata più importante e più ricca, i costi d’ingresso sono i seguenti:

Domenica 3 aprile:

  • € 5,00 intero (dalle ore 7.30 alle ore 16.00)
  • € 3,00 ridotto (a partire da 65 anni e per gli ingressi dopo le 16.00)
  • Ingresso sempre gratuito fino a 15 anni

Quest’anno il programma è piuttosto articolato e vede in particolare una presenza significativa di attività enogastronomiche tra degustazioni, concorsi, show cooking e altro ancora. Non mancheranno ovviamente i protagonisti della fiera, ossia allevatori e il mondo dell’agricoltura, con decine e decine di bovini, ovini, caprini ed equini in concorso per scegliere l’esemplare migliore del 2022.

Il programma completo si trova sul sito e sui social del Comune di Rovato.

Rovato e non solo: nasce la Fondazione Lgh. Dentro anche l’ex Cogeme di Rovato

Le ex municipalizzate diventate poi Linea Group Holding – A2A, AEM Cremona, ASM Pavia, Astem Lodi, Cogeme di Rovato e SCS Crema – hanno costituito “Fondazione LGH” con l’obiettivo di promuovere iniziative, ricerca e approfondimenti sui temi dell’economia circolare, della transizione energetica e dell’innovazione nell’ambito delle bioenergie.

Nella giornata di lunedì 28 marzo si è insediato il Consiglio di Amministrazione, a seguito dell’iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS), che presidierà le opportunità di crescita e sviluppo nell’area del Sud della Lombardia valorizzandone le caratteristiche territoriali.

Il board che guiderà Fondazione LGH è presieduto da Giorgio Bontempi (già Presidente LGH) e con i consiglieri Giuliana Mattiazzo, Massimo Siboni, Manuel Elleboro, Carlo Ferrari, Dario Lazzaroni e Dino Martinazzoli a completare il CDA. Fabio Benasso, manager cremonese dalle importanti esperienze, è stato nominato Responsabile Scientifico e Thomas Benjamin Borghi, Segretario Generale.

L’ente avrà sede nella città di Cremona e opererà nei territori già servito da Lgh, Rovato e Franciacorta comprese.

“Grazie alla volontà e all’impegno che i Soci hanno riservato al progetto, muove oggi i suoi primi passi Fondazione LGH – ha affermato il Presidente Giorgio Bontempi – Nata per essere un punto di riferimento e garanzia di attenzione per i territori del sud della Lombardia, è il frutto della forte sinergia e del dialogo tra le realtà provenienti dall’esperienza di LGH e le storiche fondazioni del Gruppo A2A. La Fondazione LGH unisce le nostre radici comuni con un’attenzione particolare alla ricerca scientifica e all’innovazione, per la promozione di progetti di crescita e sviluppo”.