Flavia Piva: torna a casa la 39enne operaia di Rovato scomparsa alla fine di febbraio.

260591_1165905323420349_601106263862271986_nFlavia Piva, 39enne di Rovato scomparsa a fine febbraio, è tornata a casa.

L’annuncio domenica mattina su Facebook con la sorella Lara, che ha scritto:

Ieri (sabato, ndRovato.org) abbiamo riportato a casa mia sorella. Ringraziamo di cuore il Comandante della Stazione dei c.c. di Milano Barona: Giuseppe Bonavolontà e la sua squadra, il Capitano Giovino Stefano dei c.c. di Chiari e il Brigadiere Capo dei c.c di Cologne Max Cadoria e la trasmissione “chi l’ha visto” per l’immenso aiuto che ci hanno dato.

Dovremmo essere orgogliosi di avere delle persone del genere che fanno parte delle forze dell’ordine!

Purtroppo c’è sempre quell’individuo che ci fa pensare il contrario… Ma se mia sorella è a casa è davvero grazie a loro… E gli “individui” come in questo caso ce li lasciamo alle spalle.

Grazie grazie grazie”

Annunci

Discarica in Macogna: il Tar bocca i ricorsi. Domenica i “No Macogna” in corteo a Brescia.

ffBocciati dal Tar di Brescia i ricorsi contro la discarica Macogna, presentati dai Comuni di Cazzago, Rovato, Berlingo e Travagliato e da Legambiente.

L’ultima udienza, a fine marzo, si era conclusa con l’attesa del deposito della sentenza, arrivata nella mattinata di giovedì 7 aprile.

Niente stop legale quindi alla discarica Drr, approvata prima dalla Regione Lombardia (nel 2012, con la Via) e poi dalla Provincia di Brescia (nel luglio 2013).

L’impianto prevede lo sversamento di oltre 1milione e 300mila metri cubi di rifiuti inerti nell’ex cava che copre una parte (circa 100mila metri quadrati) del martoriato territorio della Macogna, formalmente sotto il territorio comunale di Cazzago ma “incastonato” tra le frazioni di Sant’Anna e Duomo di Rovato (a nord), Berlingo (a sud) e Travagliato (a est).

Il Comitato spontaneo No Macogna, che si batte contro la discarica, ha annunciato la propria partecipazione al corteo provinciale Basta Veleni (clicca qui) di domenica 10 aprile, organizzato da una cinquantina di comitati ambientalisti e associazioni bresciane.

Appuntamento alle ore 14.30 al Parco Gallo di Brescia Due.

Non solo Rovato: le Porte Franche chiedono l’ampliamento. Erbusco va al voto.

voto“Le Porte Franche” vogliono ampliarsi: il centro commerciale, attivo dal 1998 in territorio di Erbusco ma a non più di duecento metri dal territorio di Rovato, hanno chiesto al Comune del borgo franciacortino una variante al Pgt.

L’Amministrazione ha quindi convocato una consultazione popolare sul tema, che si terrà domenica 29 maggio.

Lunedì 2 maggio invece assemblea pubblica al teatro erbuschese di via Verdi, con i proponenti l’ampliamento (il gruppo Moretti) che illustrerà il progetto, comunque riguardante anche Rovato, viste le previste modifiche anche viabilistiche all’area della rotonda Bonomelli.

Di seguito, la lettera inviata agli 8500 cittadini di Erbusco sul progetto “Porte Franche 2”:

“Cari concittadini,
a nome mio e dell’Amministrazione comunale sono a chiederVi di prendere parte ad un importante processo decisionale che riguarda la nostra Comunità.

Continua a leggere

Politica: Emiliano Andreoli è il nuovo segretario del Pd di Rovato.

emiliano andreoliGiornata a suo modo storica per Partito Democratico di Rovato quella di domenica 3 aprile, con il congresso della principale forza d’opposizione della capitale della Franciacorta.

Dopo dieci anni esatti, Angelo Bergomi non è più segretario. E’ l’esito – consensuale – del congresso di circolo, alla presenza del segretario provinciale Michele Orlando. Bergomi resta capogruppo in Consiglio comunale.

Il nuovo segretario Pd di Rovato è Emiliano Andreoli, già candidato Pd alle ultime elezioni comunali, quelle del 2015 

La nota del Pd di Rovato:

DOMENICA 03/04/2016. Una data importante per il nostro circolo Pd di Rovato. Si è celebrato il nostro congresso con il quale, da partito che ha l’accezione di Democratico addirittura nel nome ha consultato i propri iscritti per il rinnovo delle classe dirigente locale.

Il nostro nuovo segretario è Emiliano Andreoli, candidato nella lista del PD alle scorse elezioni comunali.

Continua a leggere

Rovato: nuova commissaria per Forza Italia, è l’ex assessore Francesca Mombelli

mombelli francesca forza italia rovatoForza Italia Rovato riparte da Francesca Mombelli.

L’ex assessore all’Urbanistica, Ambiente e Lavori Pubblici tra il maggio 2012 e il novembre 2014, nella giunta del sindaco Roberta Martinelli, è stata infatti nominata dai vertici bresciani e lombardi del partito di centrodestra nuova commissaria referente per la capitale della Franciacorta.

Gli azzurri provano così a ripartire, dopo la spaccatura dell’ultima campagna elettorale, che ha visto esponenti che si rifacevano a Silvio Berlusconi su due fronti contrapposti: il simbolo del partito con il primo cittadino attuale, Tiziano Belotti, mentre alcuni “big” del partito, come Pierino Danesi e Alessandro Conter, avevano scelto di sostenere la lista civica della stessa Roberta Martinelli, unica entrata in consiglio come consigliere comunale d’opposizione.

Continua a leggere

Pd Rovato: “scandali nella sanità lombarda. Cos’altro deve succedere ancora?”

pd rovatoRiceviamo e pubblico dal Circolo del Partito Democratico di Rovato in merito all’ultimo “scandalo” che ha riguardato la sanità di Regione Lombardia, con l’arresto – tra gli altri – del presidente della Commissione Sanità, il consigliere regionale della Lega Nord Fabio Rizzi:

Gentile cittadino, l’oggetto di questa comunicazione è il medesimo che avevamo usato nell’ottobre 2012 allo scoppio degli scandali sulla sanità lombarda a gestione Formigoni.

A 3 anni e mezzo di distanza, dopo la partenza dell’inchiesta sulle forniture odontoiatriche e non solo relative alla sanità regionale lombarda (http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/16_febbraio_29/scandalo-sanitaappalti-malaffare-nuove-denunce-pasionaria-dc8968da-de5e-11e5-8660-2dd950039afc.shtml) non possiamo far altro che riciclarlo: cosa deve ancora succedere in Regione Lombardia perché i cittadini lombardi capiscano che il ventennio di gestione del centrodestra della sanità lombarda è stato fallimentare?

Continua a leggere

Cogeme e dintorni: la posizione del Partito Democratico di Rovato.

pd rovatoSulla vicenda Cogeme e le dimissioni di buona parte del board, riprendiamo dalla pagina Facebook del Partito democratico di Rovato (che non ha ritenuto di girare la nota anche alla mail di Rovato.org, a differenza di quanto fatto con altri media…ma noi non siamo permalosi, e quindi il comunicato lo pubblichiamo lo stesso):

Oggetto: nota PD Rovato su dimissioni consiglieri CDA Cogeme.

Apprendiamo dalla stampa delle dimissioni di tre consiglieri di amministrazione di Cogeme spa in quota centro destra, con la conseguente decadenza del CDA.

Il Sindaco di Rovato ha dunque avallato la decapitazione del CDA eletto solo lo scorso 19 ottobre, dopo mesi di continui rinvii, e lo ha fatto a una settimana dal via libera dato l’11 gennaio dall’assemblea dei Comuni, Rovato in testa, all’operazione di aggregazione tra LGH e A2A; e alla vigilia di una seduta chiave per la definizione del protocollo d’intesa con A2A.

Continua a leggere